Calcio

Fissato il Consiglio Federale. Serie C: c'è l'ok per la cassa integrazione

Come era prevedibile a poche ore dall’assemblea della Lega di serie A ecco spuntare la nuova data per il Consiglio Federale che delibererà sullo stop o meno dei campionati

Il 20 maggio. Ecco la data da cerchiare in rosso quella in cui si riunirà il Consiglio Federale, l'assemblea con tutti i vertici del mondo pallone italiano. Serie A, serie B, Lega Pro, dilettanti, calciatori, arbitri e allenatori. Ecco le componenti di una assemblea che sarà presieduta dal numero uno della FIGC.

Sarà l'occasione per presentare sul tavolo del Consiglio la proposta della Lega Pro, vale a dire lo stop immediato dei campionati della terza serie con promozione della prima di ogni girone. Lo stop delle retrocessioni e ripescaggi, oltre alla promozione della quarta per merito sportivo.

Lega Pro | Stop al campionato e intesa sulle promozioni: saranno quattro. Niente retrocessioni

Una proposta che sarà discussa e che alcuni club sono pronti a impugnare andando per vie legali. Di fatto tra sette giorni si saprà se la Lega Pro potrà fermarsi, così come la LND che ha già lasciato intendere che sancirà la fine della stagione. Ovviamente c'è da capire cosa accadrà a promozioni e retrocessioni, i nodi più spinosi.

Sullo stop tutti d'accordo, sul merito sportivo meno. Le reazioni post assemblea

Nel frattempo Ghirelli dopo un colloquio con il ministro dello sport ha anticipato l'arrivo della cassa integrazione per i club della serie C che costituisce una autentica boccata di ossigeno per molte società. A breve verranno spiegati i meccanismi e come sarà possibile accedervi. Le prime indiscrezioni parlano di cassa integrazione per tutti i contratti fino a 50mila euro lordi a stagione, per quelli superiori invece andrà trovato un accordo. Nelle prossime ore arriveranno ulteriori notizie e soprattutto conferme.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fissato il Consiglio Federale. Serie C: c'è l'ok per la cassa integrazione

ArezzoNotizie è in caricamento