rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Calcio

Ecco il codice deontologico per i giovani calciatori: la presentazione

Importanti testimonianze sono state portate da Paolo Mangini, presidente del comitato regionale della Federazione italiana gioco calcio e da Fabio Giorgetti, delegato Coni per Firenze

È stato presentato questa mattina nella sala Pegaso di Palazzo Sacrati Strozzi a Firenze il Codice deontologico della gestione sportiva nel settore giovanile dilettantistico promosso dall’Associazione Fair Play. L’iniziativa è stata coordinata da Massimo Pieri, concigliere del presidente Eugenio Giani, che è interventuo per salutare i partecipanti all’iniziativa. Il Codice, che è stato presentato dal consigliere del presidente per le politiche giovanili, Bernard Dika, contiene, tra l’altro, un decalogo che riguarda ciò che gli adulti devono garantire ai bambini, primi tra tutti i diritti a divertirsi e a fare sport, a godere dei giusti tempi di riposo, a non essere campioni e a sottoporsi ad allenamenti in grado di rispettare i giusti tempi di apprendimento.

All’iniziativa hanno partecipato numerosi esponenti delle principali società sportive giovanili toscane. Da loro è giunta anche la richiesta di una riforma della legge sugli impianti sportivi così da rendere più agevoli gli interventi di adeguamento degli stessi e a rivedere la legge regionale del 2015 oggi non più attuale.

Importanti testimonianze sono state portate da Paolo Mangini, presidente del comitato regionale della Federazione italiana gioco calcio e da Fabio Giorgetti, delegato Coni per Firenze. Organizzatori e partecipanti si sono dati appuntamento a dicembre per elaborare ulteriori proposte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco il codice deontologico per i giovani calciatori: la presentazione

ArezzoNotizie è in caricamento