menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Massimo Londrosi

Massimo Londrosi

Cessione Arezzo, Londrosi: "Siamo preoccupati, senza intesa sugli stipendi la trattativa può fermarsi"

Prosegue la fase di stallo. Stanzione e soci aspettano notizie dal fronte giocatori

Passate quasi 48 ore dal summit tra Giorgio La Cava e Andrea Stanzione la situazione è ancora in una fase di stallo. Venditore e acquirente hanno raggiunto mercoledì l'intesa praticamente su tutta la linea per il passaggio di quote. All'appello però manca un dettaglio che non è di poco conto, vale a dire quello in merito agli stipendi dei giocatori.

Non c'è l'ufficialità e manca quel documento in grado di attestare la riduzione a due delle quattro mensilità dei calciatori con ingaggi superiori ai 50mila euro lordi a stagione. Almeno una decina di elementi con i quali è necessario trovare un accordo per poter procedere fino alla fumata bianca, come ha sottolineato Londrosi.

"Il nocciolo della questione è sempre inerente al taglio degli stipendi dei giocatori - spiega Massimo Londrosi, colui che ha fatto conoscere Andrea Stanzione a Giorgio La Cava - Segnali concreti non ce ne sono stati. Considerata la presenza di 20 contratti pluriennali, di cui solo due under obbligatori da utilizzare in campionato, senza ridimensionamento degli emolumenti che devono essere pagati quest’anno, senza la rinuncia ad almeno due mensilità rispetto alle quattro previste, la trattativa non può andare avanti. Siamo consapevoli degli altri problemi. Si è lavorato per ottenere transazioni con i fornitori, rateazioni con il Fisco e così via, ma la questione calciatori è importante. Non arrivando segnali in questo senso da parte dell’attuale proprietà siamo preoccupati che la trattativa possa interrompersi se non si avranno notizie positive in merito su questo fronte".

Giorgio La Cava dal canto suo spiega che la trattativa sta procedendo.

"Assieme al mio avvocato stiamo contattando i giocatori cercando di arrivare all'accordo che prevede due mensilità su quattro sulla linea di un'intesa già raggiunta anche da altri club di serie C. Credo fino a lunedì difficilmente ci saranno novità".

Andrea Stanzione e i suoi tre soci non hanno fissato un termine ultimo dopo il quale fermare il dialogo, ma di certo entro lunedì attendono novità sul fronte Arezzo per quella che è una trattativa che sta richiedendo più tempo del previsto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lampi e tuoni, come calcolare la distanza di un temporale

social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento