Arezzo, attesa per il closing. Mercato: svincolati e possibili partenti. Gioè va alla Clodiense

Manca ancora la data del summit tra La Cava e i possibili acquirenti. Le prossime scadenze e il mercato

Cresce l'attesa per il closing. Dalle parti di viale Gramsci, e non solo, tutti aspettano di mettere in agenda l'appuntamento decisivo per l'eventuale passaggio di quote, da Giorgio La Cava ai due imprenditori avvicinati da Ermanno Pieroni. Gli incartamenti relativi al club amaranto sono stati inviati ai legali dei possibili acquirenti e come spiegato dal vicepresidente c'è da ipotizzare un summit entro metà settimana.

Pieroni: "La trattativa procede. Il mio futuro? Dovrò fare delle valutazioni"

L'Arezzo ha saldato in anticipo la scadenza del 15 luglio. Gli stipendi di marzo, aprile e maggio sono stati versati a tutti coloro che hanno ingaggi sotto i 50mila euro lordi. Tre mesi, anzi dodici settimane di cui nove coperte dalla cassa integrazione. Resta fuori il mese di giugno che l'Arezzo non verserà in base all'accordo raggiunto da Pieroni con tutti i tesserati. Accordo che dovrà essere ratificato a breve. Per tutti gli altri contratti (sopra i 50mila euro) ci sarà da attendere almeno due settimane. La Cava, insieme a Orgoglio Amaranto e utilizzando anche i contributi della Lega Pro, ha fatto fronte ad una scadenza che se non rispettata avrebbe prodotto una penalizzazione. "Fino a quando ci sarò io non ci saranno sanzioni" aveva detto il presidente che è stato di parola.

Orgoglio Amaranto, domani sede aperta per il tesseramento e non solo

La prossima scadenza saranno gli stipendi dei big, di chi supera come detto i 50mila euro lordi a stagione. Poi ci sarà l'iscrizione da ottemperare entro il 5 agosto. Tassa d'ammissione al torneo, fideiussioni e stipendi, i prossimi step. Ecco perchè adesso occorre davvero accelerare le trattative e arrivare al closing quanto prima per lavorare poi sulle scadenze e gli obblighi federali che, salvo particolari accordi, saranno a carico dei nuovi proprietari.

Mercato: svincolati, rientri e partenze

Il mese di luglio senza Coronavirus sarebbe stato quello del mercato, anche se poi in realtà la maggior parte degli affari vengono chiusi ad agosto. Causa pandemia le trattative si sono spostate (almeno a livello ufficiale) a settembre. In casa Arezzo però ci sono già alcuni movimenti da registrare.

Il 30 giugno sono scaduti i contratti di Gioè, Pandolfi, Michele Foglia, Zini, Sbarzella, Ceccarelli e Sereni. E' chiaro che un'eventuale offerta di rinnovo non può arrivare durante una trattativa. Semmai se ne riparlerà più avanti. C'è comunque chi si è già accasato. Si tratta di Bryan Gioè. L'attaccante classe 1993, arrivato a gennaio dopo essere stato svincolato dalla Giana Erminio, ha potuto messere insieme solo tre presenze in amaranto prima del lockdown. Gioè, originario di Lucca, era finito nel mirino dell'Aglianese e del San Donato Tavarnelle, due club di serie D. Alla fine ha avuto la meglio l'Union Clodiense Chioggia società veneta di serie D.

Di rientro dai prestiti cinque elementi. Andrea Maestrelli, difensore centrale classe 1998, dopo il terzo posto in classifica con il Monopoli, 11 presenze in maglia biancoverde tra campionato, Coppa e playoff, farà ritorno alla base. Idem Andrea Masetti, altro classe 1998, che con la Pro Patria si è ritagliato un bottino di 25 presenze e un gol, forte della stima di mister Javorcic. Tornerà ad Arezzo anche Luca Mosti (1998) legato fino al 2022 all'Arezzo. Per l'ex viola, seguito da Antonini, a gennaio c'era stato il passaggio alla Pergolettese con cui si è salvato ai playout contro la Pianese.

Dalla Giana Erminio torneranno in due. Il primo è Gabriele Raja (2000) che proverà a riscattare una stagione 2019/2020 in cui è sceso in campo solo tre volte e sempre con l'Arezzo visto che l'esperienza in Lombardia non è stata particolarmente fruttuosa. Insieme a Raja tornerà anche Ryan Nolan, difensore classe 1999, cresciuto nel vivaio dell'Inter. Solo una presenza per l'irlandese con la maglia della Giana. Visto e considerato che pur essendo un 1999 non rientra nella categoria degli under utili al minutaggio, non essendo italiano, sta prendendo campo l'ipotesi di un suo trasferimento. Si sarebbe fatto avanti il Chiasso, club della serie B svizzera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

  • Covid e Natale: attesa per il nuovo Dpcm. Cenoni, aperture e spostamenti al vaglio del governo

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento