Cessione Arezzo, il tempo scorre e la firma potrebbe slittare a dopo Ferragosto

Il tempo scorre e, complice il periodo all'anno, l'eventuale closing potrebbe slittare

E' ancora attesa per la possibile svolta in casa Arezzo, quella che andrebbe a ridisegnare l'assetto delle quote di maggioranza. La settimana da molti designata come quella del preliminare, della presentazione degli acquirenti al socio di minoranza e della firma, sta scorrendo e il tempo stringe.

A poche ore dall'assemblea dei soci, in programma il prossimo 13 agosto, si sa solo che l'Arezzo ha depositato i documenti necessari per ottenere l'iscrizione alla Lega Pro e che La Cava tratta la cessione. "Con due interlocutori" viene da aggiungere visto che è stato lo stesso La Cava a rilasciare questa dichiarazione ai microfoni di TuttoC. Uno di questi è Felice Saladini, che i tifosi amaranto hanno imparato a conoscere in breve tempo, a cui hanno inviato richieste di amicizia sui social che l'imprenditore calabrese ma residente a Milano ha accettato. Tra l'altro Saladini su Fb è intervenuto, anche se non direttamente, sulla possibile acquisizione di altri club di calcio.

Va segnalato anche che poche ore fa Informarezzo ha riportato l'interesse di una cordata con imprenditori romani e abruzzesi che andrebbero poi a puntare per la gestione tecnica su due ex amaranto Carrozzieri e Martinetti.

Che La Cava stia trattando non è più un mistero, mentre da decifrare restano le tempistiche. Domani la Covisoc e la Lega Pro renderanno pubblici i nomi delle società che hanno tutti i requisiti per prendere parte al prossimo campionato di serie C. Nemmeno 24 ore dopo Orgoglio Amaranto e Giorgio La Cava via streaming si riuniranno e il socio di minoranza chiederà lumi su come sarà impostato il lavoro e il progetto Arezzo per la nuova stagione.

Già perchè di questo passo firmare dal notaio prima di Ferragosto è difficile. Il periodo all'insegna delle vacanze rende più complicato il tutto. Va anche aggiunto che la prossima settimana la maggior parte dei club riprenderanno i controlli, procedendo con le visite mediche e gli allenamenti in vista del debutto stagionale previsto il 27 settembre. Quest'anno non ci sarà la Coppa, solo campionato. L'Arezzo aspetta di capire quale sarà il suo futuro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

  • Covid e Natale: attesa per il nuovo Dpcm. Cenoni, aperture e spostamenti al vaglio del governo

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento