menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Cassa integrazione anche per ingaggi sotto i 50mila euro". Lega Pro e Assocalciatori fanno quadrato

L'accordo è stato raggiunto e così l'appello al Governo è stato lanciato

L'accordo è stato raggiunto e così Lega Pro, Associalciatori (AIC) e Assoallenatori (AIAC) fanno quadrato. L'intesa riguarda gli stipendi dei tesserati a causa dell’aggravarsi dello situazione economico-finanziaria che lo stato d’emergenza sta comportando. "In particolare - spiega un  comunicato stampa - si è riflettuto sulla specificità delle problematiche sanitarie, economiche e gestionali che il mondo Serie C sarà costretto ad affrontare".

Serie C, presidenti compatti: "Fermiamoci". Nuova proposta per gli stipendi dei giocatori

Tutte le parti in causa sino concentrate nell’analizzare la situazione dei tesserati che percepiscono un reddito inferiore ai 50.000 euro annui ed hanno assunto il comune impegno, valutata la specificità della serie C, di tutelare in particolar modo tali fasce di tesserati che la crisi ha colpito maggiormente.

Per questo motivo hanno deciso di lanciare un accorato appello al Governo ed al Parlamento affinché si riesca in tempi rapidi ad intervenire in due direzioni: da un lato attraverso la concessione dell’utilizzo degli ammortizzatori sociali anche per i tesserati sotto i 50.000 euro di reddito annuo, strumento assolutamente necessario ed indifferibile in questo momento, e dall’altro attraverso l’introduzione di strumenti ad hoc che consentano ai club di sopperire alla carenza di liquidità ed ai danni cagionati dal Coronavirus.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

social

'Che sarà', il brano ispirato a Cortona che arrivò secondo a Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Le borse più belle del 2021

  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento