Disfatta amaranto a Carpi (4-1). L’Arezzo resta sul fondo: Potenza sempre più a rischio

Bortoletti illude in avvio di partita, poi l’Arezzo resta in dieci pensa solo a difendersi ma il Carpi dilaga

Sprofonda l'Arezzo. Il Carpi in rimonta, sfruttando l'uomo in più, pareggia e dilaga. Tante recriminazioni per il Cavallino sia per alcune decisioni arbitrali, sia per l'atteggiamento troppo remissivo nonostante un Carpi che ha mostrato almeno ad inizio partita alcuni limiti. Adesso si aprono ulteriori processi e il mister è il primo a finire (per prassi) sul banco degli imputati, a poche ore dal turno infrasettimanale di mercoledì prossimo.

Alla fine Potenza non cambia. L'Arezzo si presenta a Carpi con la difesa a tre. Torna Borghini nel reparto arretrato con Baldan e Bonaccorsi a completare il reparto. In mediana ci sono Maleš come play davanti alla difesa con Foglia e Bortoletti, pronto a gettarsi tra le linee. Davanti il tandem formato da Cutolo e Pesenti. Poche modifiche per Sandro Pochesci che si affiderà a Rossini in porta con Sabotic, Varoli e Venturi in difesa. Mediana con Bayeye, Fofana, Ghion e Martorelli. Sulla trequarti Maurizi mentre davanti agirà Biasci con Giovannini.

Potenza aveva messo in guardia i suoi dalla possibile partenza sprint dei padroni di casa, ma a partire forte è l'Arezzo che al 4' è già avanti. Cross di Mosti dalla destra e Bortoletti sceglie il tempo giusto per l'inserimento e battere a rete. Non c'è nemmeno il tempo di gustare il vantaggio che l'Arezzo resta in dieci. Bonaccorsi perde contatto da Biasci e per fermarlo lo cintura al limite dell'area. All'arbitro non resta che estrarre il cartellino rosso. Potenza ridisegna i suoi passando alla difesa a quattro con Mosti, Borghini, Baldan e Maggion, a Cutolo il compito di accorciare e cucire con la mediana. Pochesci sprona i suoi e il Carpi attacca a testa bassa. L'Arezzo si fa vedere giocando di rimessa. Pesenti spizzica quel che può per Cutolo e Foglia che al 16' impegna Rossini. I padroni di casa però fanno paura e al 18' colpiscono la traversa con Martorelli, lasciato solo sul secondo palo. E' solo questione di secondi per il pari che arriva su rigore con Biasci (tocco di mano in area di Maggioni). Potenza corre ai ripari e inserisce Cipolletta per Pesenti che esce scuotendo la testa. Senza un riferimento lì davanti, con il solo Cutolo, diventa difficile salire sfruttando solo i lanci lunghi. Alla mezz'ora si rivede il Cavallino grazie alla punizione del capitano dalla distanza che seppur deviata non trae in inganno Rossini. La risposta del Carpi è il piattone di Bayeye su inserimento da dietro, ma la palla esce sopra la traversa. L'Arezzo è alle corde, ma resiste fino al fischio che sancisce la fine del primo tempo.

Pochesci non ci pensa due volte: al rientro in campo fuori Valori per Carletti. Un attaccante per un difensore per aumentare la trazione anteriore. Potenza risponde con un 4-4-1: difesa con Borghini, Cipolletta, Baldan e Mosti. A centrocampo Foglia, Maleš, Bortoletti e Nader con Cutolo a dannarsi l'anima lì davanti. Il Carpi staziona nella metà campo aretina e al 53' Tamma è decisivo con i piedi su Martinelli che stava per sfruttare al meglio un assist della difesa amaranto. I padroni di casa insistono e al 60' trovano il gol. Nader è in ritardo su Ghion e lo atterra senza troppi complimenti. L'arbitro indica il dischetto e Biasci firma il sorpasso. L'Arezzo non si vede più in attacco, Rossini diventa uno spettatore non pagante, mentre Tamma strappa applausi quando al 74' compie un doppio intervento decisivo. A dieci dal termine Borghini esce per crampi e insieme a lui anche Maleš e Bortoletti. La mossa non sortisce gli effetti sperati e all'85' Bellini chiude i giochi entrando in area palla al piede e depositando in porta il pallone del 3-1 A pochi secondi dal 90' arriva anche  il poker biancorsso ad opera di Ferretti, tornato da poche ore a Carpi, e che appoggia in porta da distanza ravvicinata e tiene l'Arezzo sul fondo della classifica acuendo la crisi di risultati.

CARPI (3-4-1-2): 22 Rossini; 13 Sabotic, 6 Varoli (1' st 9 Carletti), 23 Venturi; 19 Bayeye (30' st 17 Marcellusi), 21 Fofana, 16 Ghion, 11 Martorelli (22' st 25 Gozzi); 10 Maurizi (11' st 8 Bellini); 28 Biasci (30' st 18 Ferretti), 15 Giovannini.
A disposizione: 12 Rossi, 2 Danovaro, 5 Varga, 7 Ferri, 14 Sassi, 20 Offidani, 27 Rizdal.
Allenatore: Sandro Pochesci.

AREZZO (3-5-2): 12 Tamma; 5 Borghini (35' st 17 Di Nardo), 3 Baldan, 28 Bonaccorsi; 2 Mosti, 8 Foglia, 4 Maleš (35' st 6 Picchi), 20 Bortoletti (35' st 27 Merola), 15 Maggioni (2' st 14 Nader); 10 Cutolo, 9 Pesenti (21' pt 19 Cipolletta).
A disposizione: 22 Loliva, 18 Sane, 23 Gilli, 24 Sportelli, 25 Sussi.
Allenatore: Alessandro Potenza.
Infortunati: 7 Belloni, 21 Benucci. Non convocati: Zuppel, 11 Cerci, Piu, Raja. Squalificati: 16 Luciani (due giornate).
ARBITRO: Andrea Colombo di Como (Luca Feraboli di Brescia - Francesco D’Apice di Castellammare di Stabia). Quarto uomo: Andrea Bordin di Bassano del Grappa.
RETI: pt 4' Bonaccorsi, 21' Biasci rig; st 16' Biasci rig, 41' Bellini, 44' Ferretti.
Note - Spettatori: 500 circa. Recupero: 1' + 4'. Angoli: 6-1. Ammoniti: pt 28' Borghini. Espulsi: pt 8' Bonaccorsi fallo da ultimo uomoal 40pt Marruocco allontanato per proteste.

Serie C girone B - 5° giornata
Matelica - Modena 2-1
Triestina - Ravenna 2-1
Virtusvecomp Verona - Vis Pesaro 0-0
Feralpisalò - SüdTirol 0-1
Fano - Imolese 1-2
Gubbio - Cesena 1-2
Perugia - Fermana 2-0
Padova - Legnago ore 17:30
Sambenedettese - Mantova ore 18:30
La classifica

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il prossimo turno
Mantova - Matelica 21/10 ore 15:00
SüdTirol - Carpi 21/10 ore 15:00
Arezzo - Padova 21/10 ore 18:30
Legnago - Perugia 21/10 ore 18:30
Vis Pesaro - Triestina 21/10 ore 18:30
Modena - Feralpisalò 21/10 ore 20:45
Cesena - Fano 21/10 ore 20:45
Fermana - Gubbio 21/10 ore 20:45
Imolese - Sambenedettese 21/10 ore 20:45
Ravenna - Virtusvecomp Verona 21/10 ore 20:45

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Dilettanti, è ufficiale: stop ai campionati

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Covid. Ecco la nuova ordinanza regionale. Giani: "Verso didattica a distanza e presenze contingentate nei centri commerciali"

  • Covid, Asl: "Si semplifica la complicata vita del positivo e del contatto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento