Allenamento annullato: focolaio Covid nello spogliatoio amaranto

Dopo Sane, Bonaccorsi e due membri dello staff tecnico, l'Arezzo ha fatto svolgere un ulteriore ciclo di tamponi che ha evidenziato nuove positività

Gli amaranto in fila per il tampone, la foto di un lettore

I timori erano fondati in casa Arezzo tanto che alla vigilia della ripresa degli allenamenti si parlava di 'ansia da tamponi'. Venerdì l'esame di routine aveva evidenziato la positività di Sane e poche ore dopo, nel secondo ciclo di controllo, era emersa quella di Bonaccorsi quindi del preparatore dei portieri e di quello atletico, mentre per Camplone l'esito incerto aveva rimandato ogni verdetto alla giornata di oggi. Alle 12 - come spiegano da viale Gramsci - i componenti del gruppo squadra si sono radunati per gli esami di rito, ovvero i tamponi rapidi perchè il rischio di altri casi c'era e doveva essere scongiurato.

E adesso che succede? Giocare il jolly rinvio o aspettare la Lega Pro. Mantova-Arezzo è a rischio

La risposta non ha lasciato spazio alle interpretazioni, tanto da costringere il club ad annullare la seduta di allenamento in programma alle 15. Da parte dell'Arezzo, per adesso nessuna comunicazione ufficiale, ma è chiaro che se l'allenamento è stato cancellato dopo aver svolto gli esami medici c'è poco da interpretare.

Appurate le positività di Sane e Bonaccorsi, dei preparatori Marco Onesti e Salvatore Lalinga, i tamponi oggi hanno tolto i dubbi su quella di mister Camplone. Oltre a loro anche altri tesserati sono stati posti in isolamento e le loro condizioni dovranno essere monitorate nelle prossime ore. Si parla di almeno 17-18 persone tra calciatori e staff. L'Arezzo è in attesa di ulteriori accertamenti e si riserva di comunicare domani in maniera più dettagliata la situazione. Anche perchè adesso c'è da capire come e quanto potrà cambiare il calendario di lavoro in base al virus che ha colpito ormai vari club di Lega Pro. In questo momento non è scontato giocare Mantova-Arezzo che ieri è stata anticipata dalle 17,30 alle 15. Il club amaranto ha già preso contatti con la Lega Pro per illustrare la criticità del momento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento