rotate-mobile
Calcio

In vendita i biglietti per la partita con la Juve B. Ma la curva sud diserta la trasferta

Tagliandi disponibili a 10 euro. I gruppi organizzati rinnovano la protesta contro le seconde squadre: "Ad Alessandria non ci saremo"

E’ attiva la prevendita per la gara Juventus Next Gen-Arezzo, valida per il primo turno play-off di Lega Pro, in programma martedì 7 maggio alle ore 20.30 allo stadio “Giuseppe Moccagatta” di Alessandria.

L’acquisto dei tagliandi per il settore ospiti è possibile esclusivamente online tramite il ticket shop Juventus al link https://tickets.juventus.com/it/calendar/events/?f=1 dove si trova il banner relativo alla partita. Per procedere all’acquisto del tagliando è necessario creare un proprio profilo nel sito sopra citato.

Il costo dei tagliandi è di 10 euro (5 euro per donne, under 20 ed over 60) e la vendita terminerà alle ore 19 di lunedì 6 maggio. Il giorno della gara sarà possibile acquistare i biglietti del settore Tribuna Laterale direttamente al botteghino dello stadio. Per i tifosi amaranto l’uscita autostradale indicata è quella di Alessandria EST.

IL NO DELLA CURVA SUD LAURO MINGHELLI

"I gruppi organizzati della curva sud comunicano che non prenderanno parte alla trasferta di Alessandria contro la Juventus Next Gen. Playoff o campionato nessuna differenza. La linea resta la stessa. No alle squadre B".

Un volantino stringato nella forma ma molto significativo nella sostanza. Nessun passo indietro rispetto a una linea coerentemente seguita nel corso degli anni, sia in casa che fuori, in segno di protesta contro il progetto delle seconde squadre. I tifosi dell'Arezzo, come quelli di moltissimi altri club, hanno sempre disertato le partite con la Juventus B, affrontata sei volte in passato. Né al Comunale né al Moccagatta, dove giocano i bianconeri, c'è mai stata una presenza amaranto "ufficiale": soltanto striscioni molto eloquenti di contestazione. Ed è probabile che qualcosa di simile accadrà anche martedì.

La storia delle seconde squadre nasce nel 2018, quando secondo la moda del momento avrebbero dovuto rilanciare il calcio italiano. Poi però per cinque anni se ne è iscritta solo una. Da quest’anno due. Dall'anno prossimo forse tre. In rosa possono essere inseriti 4 over e non si capisce perché, come non si capisce per quale motivo, se la finalità è quella ricordata all’inizio, possano stare in rosa giocatori stranieri che al calcio italiano non portano nulla. Utile, per un’analisi generale, i costi di iscrizione di Juventus e Atalanta nell’estate 2023: 720mila euro ciascuno più contributo di altri 240mila euro. Totale: un milione e 920mila euro (un club "normale" spende meno della metà). Le squadre B servono molto alla Lega Pro e a chi le fa: per Juventus e Atalanta (e Milan tra un anno) sono utilissime, per il “sistema” un po’ meno. Giova ricordare che la Lega di serie B ha ribadito poche settimane fa la sua contrarietà alle seconde squadre. Se la Juve o l’Atalanta (entrambe ai playoff) dovessero salire di categoria si creerebbe molto probabilmente un corto circuito tipico del calcio italiano, specie d'estate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In vendita i biglietti per la partita con la Juve B. Ma la curva sud diserta la trasferta

ArezzoNotizie è in caricamento