menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arezzo, trimestrale approvata con il no di Orgoglio Amaranto. Il 15 luglio scadenza da 150mila euro

Entro domani i documenti saranno inviati alla Covisoc. Il 15 luglio la prima scadenza. Confermata la trattativa ma viene chiesto 'il massimo riserbo'

E' durata circa un'ora l'assemblea dei soci della Società Sportiva Arezzo. Collegato via streaming il presidente La Cava mentre negli uffici dello studio di Giovanni Grazzini era presente Stefano Farsetti, presidente di Orgoglio Amaranto. Un'ora circa di discussione che è servita per parlare della trimestrale al 31 marzo 2020 e degli indici di patrimonialità e indebitamento richiesti dalla Covisoc e da consegnare entro domani. La trimestrale non è stata approvata da Orgoglio Amaranto. Un 'no' che boccia dal punto di vista del comitato la gestione economica del club. La risposta negativa da parte di OA non cambia il dato finale visto che La Cava detiene il 99 per cento, ma è comunque un segnale da tenere in considerazione.

Non c'è stata la ricapitalizzazione del club (circa 500mila euro). A livello sportivo era un richiesto questo passaggio ma a livello civilistico le aziende (l'Arezzo è una srl) è consentito uno slittamento a causa anche del Covid-19. A questo punto la prossima scadenza è quella del 15 luglio. Dovranno essere saldate le mensilità di marzo, aprile e maggio per tutti quei contratti non superiori a 26.644 euro lordi. Chi sgarra va incontro e penalizzazioni. Poi il 5 agosto sarà la volta dell'iscrizione e degli altri emolumenti. Tra meno di una settimana serviranno invece circa 150mila euro. L'assemblea è servita anche per parlare delle trattative in corso. La Cava ha confermato l'incontro del suo legale nella giornata di ieri con gli imprenditori legati a Ermanno Pieroni.

Al termine dell'assemblea il presidente La Cava e quello di Orgoglio Amaranto hanno deciso di predisporre un comunicato stampa congiunto in merito all'esito dell'assemblea.

"In data odierna, 9 luglio 2020, si è tenuta l’assemblea dei soci della S.S. Arezzo Srl, la quale ha approvato la situazione patrimoniale al 31/3/2020. Il voto ha visto il diniego del comitato Orgoglio Amaranto; pur tuttavia tutti i soci, unanimemente, hanno deciso di supportare finanziariamente la società al fine di rispettare pienamente i pagamenti in scadenza il prossimo 15 luglio, in particolare riguardo le spettanze dei tesserati. Con l’occasione il legale del presidente La Cava, invitato ad intervenire in assemblea, ha esposto come sia in corso una sollecita e concreta trattativa per la cessione delle quote del presidente La Cava, ma come sia altresì opportuno mantenere, al momento, il doveroso riserbo sui particolari. L’assemblea tornerà a riunirsi in questo stesso mese di luglio per gli aggiornamenti opportuni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento