Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

De Vito: "Basta alibi". Avanti con Camplone, ma con la Feralpi può essere ultima chiamata

Il dirigente sulla posizione del tecnico e la crisi di risultati

 

La conferma di Andrea Camplone arriva dal reponsabile dell'area tecnica De Vito dopo che nel pomeriggio erano circolato ipotesi di un esonero. Anche perchè subito dopo la partita la riunione negli uffici del club si è protratta per diversi minuti. Poi l'arrivo del mister e del responsabile dell'area tecnica ha evidenziato l'intezione di andare avanti, di stemperare gli animi, anche se di fatto quella con la Feralpisalò diventa (anche se non dichiarata ufficialmente) l'ultima chiamata.

"Dobbiamo fare prima possibile per uscire da questa situazione e oggi vengo io a metterci la faccia però la squadra e i giocatori devono responsabilizzarsi. Dobbiamo fare punti e focalizzare la nostra attenzione su come risalire e fare punti tra una settimana contro la Feralpisalò. Gli infortuni? Cerci, Altobelli e Perez sono fuori e andranno valutati, i loro infortuni hanno scombussolato la squadra e nel secondo tempo non direi che abbiamo fatto poco ma siamo stati per lo più sterili. Aspettiamo lunedì, servono almeno 24 ore di tempo prima di poter effettuare alcuni esami medici e capire l’entità dei loro problemi. ripeto, nella ripresa non ho visto un Arezzo arrendevole quanto semmai sterile in fase offensiva. Bene il Cesena, squadra ben organizzata e allenata, con una rosa di valore. Oggi non cerchiamo alibi, la posizione in classifica dice tutto. Dispiace essere in questa situazione, senza aver mai vinto in casa, alla luce degli sforzi della proprietà e dell’attaccamento dei tifosi. A maggior ragione da questo momento non esistono più alibi perchè non c’è più tempo".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento