Arezzo, per adesso avanti con Potenza. Ma il tecnico è sotto esame

Non sembra profilarsi all'orizzonte il cambio di guida tecnica anche se la posizione dell'allenatore è al vaglio della dirigenza

Alessandro Potenza è al momento l'allenatore dell'Arezzo. La società amaranto sembra confermare la fiducia al tecnico che si è preso la responsabilità del ko patito per mano della Virtusvecomp Verona. Una debacle, tanti passi indietro, che hanno ovviamente fatto scattare il malumore della piazza sui social. Al momento però l'intenzione è quella di proseguire con il mister, fortemente voluto dal direttore sportivo Giuseppe Di Bari, anche se è evidente che le dovute valutazioni sono già in corso.

Gli infortuni, il calendario che ha visto andare in scena sei partite in poco meno di tre settimane, quindi alcuni episodi ritenuti a sfavore oltre ad una rosa allestita anche sul finire del mercato, con elementi ancora fuori condizione, devono e possono essere stati i punti che hanno portato l'Arezzo a far restare in sella mister Potenza nonostante l'ultimo ko. Il tecnico adesso avrà una settimana intera a disposizione per preparare l'avvio del nuovo trittico, ma la testa è bene che sia concentrata solo su un avversario vale a dire il Carpi. La partita del 'Cabassi' diventa il primo vero snodo cruciale della stagione a cui seguirà mercoledì il Padova quindi la domenica seguente il viaggio a Macerata contro il Matelica.

Di certo il malumore della piazza, il solo punto conquistato in quattro turni di campionato, almeno un gol preso in ogni partita su disattenzioni difensive, sono tutti campanelli che non possono far domire sogni tranquilli e mettono sotto esame il mister per primo - come accade sempre in certi casi - ma non è il solo. Nelle prossime ore sono attese comunque nuove comunicazioni anche sul calendario di lavoro. Intanto però l'Arezzo si interroga su come uscire da questa crisi di risultati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

  • Toscana "in arancione" da domenica 6 dicembre. Giani: "Abbiamo dati da zona gialla ma restiamo accorti"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento