Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arezzo-Triestina 2-2, Tacchi: "Complimenti ai ragazzi per la reazione. Prova di forza"

Il commento del vice di mister Camplone in sala stampa

 

"Mister Camplone? Ci siamo sentiti prima, durante e dopo la partita, speriamo si riprenda al più presto perchè l'anima di questa squadra". Maurizio Tacchi, vice di mister Camplone, commenta l'assenza del tecnico dalla panchina del Cavallino. Tutta colpa di un tampone dall'esito incerto che porterà ad ulteriori accertamenti nelle prossime ore.

Un avvio horror proprio nel giorno di HalloweenColpa dell'Arezzo o merito della Triestina?

"Penso siano entrambe le cose - commenta Tacchi - peccato per aver dovuto giocare nuovamente di rincorsa ma abbiamo dimostrato che questa squadra anche contro un avversario di valore come la Triestina può dire la sua. Siamo riusciti a riprendere l'incontro e allora vediamo il bicchiere mezzo pieno per la seconda volta di fila".

Come giudica il debutto di Arini e come è nata la scelta di Benucci esterno mancino?

"Benucci ci dava maggiori garanzie. Riguardo Arini è un giocatore che non si discute per le doti tecniche e non solo. Non è al cento per cento ma ci ha già dato una grande mano come tutti i calciatori più esperti in una squadra che ha tanti giovani che sono poi entrati".

Cosa ha detto a Zuppel al momento del cambio?

"Di pensare a divertirsi - spiega Tacchi - è un giovane ancora un po' grezzo, tutto istinto, ma ha doti importanti e il gol lo dimostra. Deve essere per lui un punto di partenza e non certo di arrivo. I cambi oggi sono stati fondamentali perchè tra assenze e gli infortuni abbiamo fatto i conti con diverse problematiche. Nel primo tempo è stato bravo Tarolli a stringere i denti per non farci spendere l'ultimo slot per i cambi. Bene Loliva, entrato con personalità, così come tutti gli altri".

Quello di Macerata era stato un pari in rimonta che aveva portato maggiore fiducia. Questo contro un avversario di valore come la Triestina come lo possiamo considerare?

"Dopo il pari sette giorni fa andare sotto di due gol in avvio di partita poteva buttare giù. Ai ragazzi posso solo fare i complimenti per essere rimasti concentrati e in partita. E' una dimostrazione di forza: devono capire che possono giocarsela contro chiunque".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento