Arezzo, dal minutaggio 130mila euro. Il primato è della Pro Vercelli

Nel girone A la graduatoria dei contributi è guidata dalla Pro Vercelli con ben 268.602 euro. L'Arezzo è fuori dalle prime dieci

L'undici titolare sceso in campo contro l'Olbia

Nelle casse dell'Arezzo sono destinati ad arrivare oltre centomila euro, sicuramente più di 120.000 se i calcoli non sono errati, dopo le prime 14 giornate di campionato. Parlando di minutaggio è sempre consigliabile avere accanto una calcolatrice perchè il regolamento è tutt'altro che di facile comprensione, almeno per quanto riguarda la ripartizione delle cifre.

Gli under e la soglia minima dei 270 minuti

Da questa stagione i contributi vengono elargiti a quelle formazioni che impiegano giocatori nati dopo il 1° gennaio 1998, ma solo nel caso in cui questi raggiungano in ogni partita la soglia di 270 minuti e fino alla soglia massima di 450 minuti a partita. Ciò significa che per ottenere i benefit devono essere sempre presenti, contemporaneamente nell'arco dei 90' di gioco, almeno tre under in campo. La ripartizione del contributo, che può portare fino a 500mila euro a stagione nelle classe dei club, tiene in considerazione però alcune variabili. Per ogni fascia di età è stato assegnato un punteggio che serve a ripartire i contributi: un classe 1998 ha una ponderazione delle 0,8, un classe 1999 pari a 1,00, un 2000 di 1,20 e dal 2001 in poi di 1,40. Chi poi schiera giovani cresciuti nel proprio vivaio vedrà la propria quota incrementata del 150 per cento. Le quote vengono calcolate ogni sette turni di campionato e poi erogate. Ecco allora il quadro del girone A arrivato alla vigilia del sedicesimo turno.

Guidano Pro Vercelli e Novara oltre i 200mila euro

Come riportano anche La Stampa e Lecco Channel nel girone A la regina è la Pro Vercelli che incassa 268.602 euro (dietro, prendendo in esame l'intera serie C, alla Cavese che vanta ben 275.725 euro). I bianchi hanno impiegato giovani per 10.027 minuti, seguiti dal Novara che incamererà 216.816 euro frutto degli 8.089 minuti messi insieme dai suoi giocatori. A premiare queste società c'è anche la scelta di aver puntato su giovani promossi dal proprio vivaio. Niente male nemmeno l'Olbia con 201.905 euro quindi la Pianese (192.895 euro) e la Pergolettese (182.667 euro). Per la Pistoiese arrivano 175.669 euro, 175.653 euro per il Gozzano, seguito dall’Albinoleffe (161.339 euro), dal Pontedera (159.414) e dalla Giana Erminio (140.527) che occupa decima posizione. In coda al gruppo il Monza che ha rinunciato al minutaggio, ma anche Como e Carrarese che non hanno raggiunto la soglia minima. Fuori da tutto la Juventus Under 23 che in quanto 'squadra B' non percepisce alcun contributo. In questo modo la ripartizione degli euro a minuto giocato subisce una variazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così l'Arezzo

Il minutaggio complessivo alla data del 10 novembre scorso parla di circa 4.800 minuti totalizzati dagli under del Cavallino, prendendo in esame i tabellini di Arezzo Notizie e quelli Transfermarkt. A questo punto occorre moltiplicare il dato del minutaggio per la cifra del contributo. La media di Pro Vercelli e Novara parla di due squadre che percepiscono all'incirca 26,80 euro a minuto per ogni giovane. In questo caso però si tratta di formazioni che impiegano costantemente ragazzi del vivaio, anche classe 2000 e 2001, che alzano il contributo e non di poco.
Per l'Arezzo abbiamo moltiplicato un dato medio che oscilla tra i 25 e i 26 euro a minuto (è la media del girone A) per la cifra complessiva del minutaggio per arrivare attorno ai 130mila euro (arrotondando per eccesso) destinati a finire nelle casse del club di viale Gramsci dopo le prime 14 giornate. Tutto ciò frutto di un impiego costante di giocatori per lo più classe 1998 e 1999 che, non essendo cresciuti nelle giovanili, permettono di incamerare la soglia minima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • LIVE | Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Elezioni Arezzo, affluenza ore 23: alle comunali è del 47,26%. Regionali e referendum: i dati comune per comune

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento