menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Jesse, al centro, con la sciarpa dell'Arezzo

Jesse, al centro, con la sciarpa dell'Arezzo

Arezzo-Roma, code al botteghino e in curva sud anche tifosi dall'Olanda

Dall'Olanda al Comunale per tifare Arezzo. Domani Jesse sarà in curva sud insieme ai suoi amici

Sta proseguendo a ritmo sostenuto la prevendita di Arezzo-Roma, amichevole in programma domani alle 19,30 al Comunale. Questa mattina non sono mancati i tifosi di fede amaranto all'inizio di Viale Gramsci. Tutti in fila per acquistare il proprio tagliando. Per gli abbonamenti (prossimi a superare quota 800) se ne riparlerà dal 20 agosto. Adesso l'attenzione è per un pubblico che si preannuncia delle grandi occasioni con oltre 2.000 biglietti venduti prima del Ferragosto. Le biglietterie chiuderanno i battenti alle 13 di domani, sia online che fisiche. Attesa quindi per il dato di questa sera che salvo sorprese si distanzierà non molto da quello definitivo.

Arezzo-roma: la prevendita. Tutte le info

In curva sud tifosi dall'Olanda

Tra i tifosi che si sono messi in fila questa mattina in viale Gramsci c'era anche Jesse, un ragazzo olandese che documento alla mano ha acquistato alcuni biglietti per la curva sud. Un interesse per i colori amaranto nato circa tre anni fa in campeggio, conoscendo nell'occasione Enrico, ragazzo aretino e tifoso amaranto doc. E così tra una chiacchera e l'altra il punto d'incontro sul pallone.
Jesse è originario di una città vicino Utrecht e tifa Feyenoord (società con la quale i giallorossi si sono scontrati in passato), e da tempo si è avvicinato all'Arezzo assistendo a qualche amichevole.

"Perchè a Jesse piace il nostro calore, la nostra passione verso la squadra della città" racconta Enrico. Jesse si è fatto poi immortalare sul manto erboso del Comunale con maglia di ordinanza di Orgoglio Amaranto e sciarpa dell'Arezzo. Domani pomeriggio anche lui salirà le scale che lo porteranno sui gradoni della Minghelli insieme al fratello e ad altri amici.

Una passione amaranto

La storia di Jesse non può non far tornare in mente quella di Justin Neal, il tifoso inglese intervistato anche dalla BBC che riguardo al motivo per cui tifa Arezzo ha sottolineato come in viale Gramsci si respiri una vera atmosfera di appartenenza e comuncità che in Inghilterra non c'è più. Soprattutto per lui che da tifoso del West Ham ha visto la squadra lasciare il vecchio Upton Park per trasferirsi in uno stadio come l'Olympic.

Arezzo è una città incredibile. Mi sono sempre sentito a casa, il benvenuto, soprattutto quando sono allo stadio - aveva raccontato Justin ad Amaranto Magazine - Ormai in Inghilterra gli stadi sono silenziosi, la curva Minghelli è un'esplosione di emozioni. Le bandiere, i cori dal primo all'ultimo minuto sono incredibili. Li canto ogni giorno a casa, al lavoro o anche camminando per strada, perché quella passione la porti con te ovunque.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento