Calcio Via Antonio Gramsci

Arezzo-Pro Patria, le pagelle. Brunori da urlo, Pelagotti paga l'errore

Brunori insieme a Pinto e Sala è tra i migliori nella partita contro la Pro Patria. Basit e Pelagotti dietro la lavagna.

Il missile di Brunori e la sicurezza di Pinto sono tra le note più liete del match contro la Pro Patria. Pelagotti per una volta finisce dietro la lavagna, insieme a Basit, per l’errore commesso (e ammesso) in occasione del pari dei bustocchi. Le pagelle degli amaranto.

PELAGOTTI 4 - Troppo evidente l’errore sul cross di Mora che vale il pari della Pro Patria. Aver intuito l’angolo sul penalty fallito da Le Noci e la parata su Santana servono per lo più a riprendere fiducia.

LUCIANI 6 - Nulla da dire sul piano della corsa e dell’applicazione. Peccato per qualche cross così così e alcuni passaggi sbagliati forse anche a causa del terreno di gioco.

PELAGATTI 6,5 - Fa girare palla e guida la difesa come al solito. La Pro Patria nonostante la fisicità di Mastroianni, a cui concede qualche spizzicata, non lo mette in difficoltà.

PINTO 7 - Il migliore insieme a Sala nel reparto arretrato. Sia per la sua importanza nelle palle alte sia anche per alcune giocate che strappano applausi quando va a chiudere sui diretti avversari.

SALA 7 - Corre, recupera palloni e spinge. Nel primo tempo soprattutto trova sempre lo spazio giusto per arrivare sul fondo.

FOGLIA 6,5 - Deve pensare in primis a fare filtro contro una mediana che prova a tagliare fuori dalla manovra Serrati. Nella ripresa indossa l’elmetto per sopperire all’espulsione di Basit.

BASIT 5 - Un po’ come accaduto a Siena si lascia trasportare dall’enfasi della partita senza ricordare l’ammonizione. E pensare che era stato autore di una prova di quantità e qualità.

BUGLIO 6 - Meno preciso del solito su un campo appesantito che alla fine lo costringe a chiudere in riserva (Dal 31’ st TASSI 6 - Un solo lampo, quello che avrebbe potuto fruttare il rigore del possibile 2-1).

SERROTTI 5,5 -Viene tagliato fuori per almeno mezz’ora dalla manovra a causa della densità creata dai bustocchi. Da applausi l’assist a Brunir fermato per fuorigioco (Dal 17’ st ZAPPELLA 5,5 - Pesa quella leggerezza commessa su Galli che l’arbitro giudica fallosa assegnando il rigore alla Pro Patria poi non sfruttato).

ZINI 5,5 - Nella prima da titolare è stretta nella morsa della difesa bustocca. Pochi lampi, qualche azione solitaria che non frutta pericoli agli avversari. Esce per problemi fisici (Dal 1’ st Persano 5 - Servono centimetri all’Arezzo. Dal Canto lo manda lì davanti per dare un riferimento ma ne viene fuori una prova grigia nonostante gli amaranto cerchino seppur con l’uomo in meno il gol del 2-1).

BRUNORI 7,5 - Corsa, qualità e fantasia. Il quinto gol in campionato è da applausi, un missile che non lascia scampo a Tornaghi. Esce solo perché l’Arezzo ha bisogno di ridisegnare l’assetto (Dal 17’ st BRUSCHI 5,5 - Manda addosso ad un avversario con la porta sguarnita il pallone che avrebbe ribaltato l’incontro).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo-Pro Patria, le pagelle. Brunori da urlo, Pelagotti paga l'errore

ArezzoNotizie è in caricamento