menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Pianese sul campo del Pontedera

La Pianese sul campo del Pontedera

Niente voli pindarici nonostante la solidità di Sani. Questa Pianese vuole solo salvarsi

Prima stagione tra i professionisti per i bianconeri costretti a trasferirsi a Grosseto

Un comune di 4.133 anime in paradiso, come è normale che sia quanto la principale squadra di calcio vince un campionato e riesce a salire per la prima volta nella sua storia tra i professionisti. Ecco la fotografia di Piancastagnaio, anzi della Pianese. 

La solidità del patron Sani

Il merito è tutto di un presidente come Maurizio Sani, patron della Stosa Cucine, azienda che giusto per citare qualche numero ha chiuso il 2018 con un fatturato di 116 milioni di euro e un segno positivo del 6% rispetto all'anno precedente.
Dal 2009 Sani ha preso le redini del club che stazionava in Eccellenza e da lì è partita la corsa. La promozione in D e poi i playoff con il salto nei pro solo sfiorato. Alcune stagioni con piazzamenti di metà classifica fino allo scorso anno con la vittoria del girone E al fotofinish con un punto sul Ponsacco.
Al di là della forza e della potenza economica del patron la Pianese ha le idee chiare: pochi fronzoli, squadra giovane, acquisti mirati, per puntare alla salvezza.

Masi bestia nera del Cavallino

Marco_Masi_Pontedera_2019_2020-2Dal 2017 sulla panchina bianconera siede Marco Masi, ex difensore che nelle veste di tecnico ha legato il proprio nome al Pontedera. Era lui l'allenatore dei granata nella stagione 2011/2012 quando il Pontedera fece il vuoto alle sue spalle, con l'Arezzo di Michele Bacis lontano ben dieci punti dal primato. Due anni fa l'arrivo sull'Amiata dopo l'esperienza con il Viareggio. Ottavo posto il primo anno, promozione lo scorso maggio. Adesso l'avventura nei pro basandosi soprattutto a livello tattico sul 4-3-1-2.

La probabile formazione

Rispetto all'esordio in casa della Pro Vercelli (sconfitta 2-0) tornerà a disposizione il portiere Vitali anche se Fontana sembra favorito. In difesa tutto confermato cno Ambrogio e Gagliardi esterni, la coppia formata da Vavassori e dell'ex amaranto Dierna al centro. A centrocampo mancherà Catanese, ecco allora che alle spalle delle due punte potrebbe toccare a Bianchi con Simeoni play bassi supportato da Figoli e Giacomo Benedetti, . In attacco Momentè, colpo del mercato estivo bianconero deve ancora riprendersi dall'infortunio patito: un'infrazione della testa del perone. Spazio quindi a Lorenzo Benedetti e a Rinaldini.

I tanti ex

Nella stanza dei bottoni c'è Alessandro Badii, segretario per molti anni della A.C. Arezzo e dell'Atletico Arezzo al momento della ripartenza. Arrivato come segretario generale del club bianconero oggi ricopre l'incarico di direttore sportivo. In campo c'è Emilio Dierna, ad Arezzo nella stagione 2013/2014. Accanto a Masi in panchina ecco Roberto Bacci, capitano e allenatore della Berretti del Cavallino con cui arrivò fino alle finali nazionali del torneo Berretti.

I precedenti

Il 3 ottobre del 2010 l'Atletico Arezzo affrontò i bianconeri perdendo per 1-0 in casa con gol di Porricelli. Al ritorno vittoria del Cavallino per 3-0 con reti di Sanguinetti e Raso (doppietta).
La stagione successiva vittoria larga del Cavallino in casa per 4-1 con una doppietta a testa per Martinez e Raso. Nel febbraio 2012 la debacle amaranto sull'Amiata ebbe più di un contraccolpo con i primi scrichiolii societari. La Pianese strapazza il Cavallino con un pesante 4-0.
Male anche il primo incorcio nella stagione 2012/2013 con vittoria bianconera a Paincastagnaio per 1-0 mentre al ritorno ci pensano Idromela, Martinez e Zuppardo a regalare i tre punti a mister Nofri.
Nel campionato 2013/2014, gli ultimi incroci. Pareggio all'andata sulle pendici dell'Amiata per 1-1 (Essoussi) e pari al ritorno a reti bianche.
In totale negli incontri in casa dei bianconeri sono due le vittorie della Pianese, un pareggio e una sconfitta. Stessi numeri per le sfide del Comunale. Una curiosità: il miglior marcatore nelle sfide tra Pianese e Arezzo è l'argentino Horacio Martinez.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento