Foglia firma il rinnovo, arriva un portiere. L'Arezzo aspetta Pesenti e cerca un difensore

A ore la firma del centrocampista su un accordo triennale che ha respinto l'offerta del Palermo. L'Arezzo cerca tre rinforzi ma il mercato si infiammerà nel weekend

Il day after di Feralpi Salò-Arezzo è quello dell'analisi, anche delle critiche dopo il ko, ma soprattutto del mercato. Manca una settimana alla chiusura delle trattative e a breve è atteso il comunicato ufficiale dell'Arezzo. Fabio Foglia a ore siglerà il nuovo accordo con il Cavallino con scadenza 30 giugno 2023. Respinta definitivamente l'offerta del Palermo, prima ancora quelle di Feralpi Salò e Carrarese, per un centrocampista considerato tra i migliori della categoria. Foglia, arrivato nel 2016, si lega anche lui a vita all'Arezzo come già fatto da Luciani e Cutolo, gli altri due senatori che hanno rinnovato a loro volta i rispettivi contratti.

Arezzo-Pesenti: il punto sulla trattativa

Due sono le cose certe. Massimiliano Pesenti piace all'Arezzo e l'attaccante vuole liberarsi dai biacoscudati. Il procuratore del centravanti, che andrebbe a colmare una lacuna tra le più evidenti nell'organico amaranto, ha confermato l'esistenza della trattativa. Di mezzo però c'è il Padova con il quale l'attaccante è ancora legato fino al prossimo giugno. L'Arezzo resta alla finestra e potendo contare su un certo appeal sull'attaccante pare essere in vantaggio su Catanzaro, Giana Erminio, Pistoiese e tutte le altre squadre che stanno seguendo Pesenti in cerca di rilancio.

Ma oltre all'attacco, dove l'Arezzo cerca un'altra pedina, oltre al centravanti del Padova e a tal porposito si parla di Malcore della Pergolettese, il Cavallino sa perfettamente che in difesa serve qualcosa e non solo per il risultato di Salò. Di Bari sta cercando un elemento di esperienza in grado di dare tranquillità al reparto.

Tra i possibili movimenti in entrata c'è anche il portiere Federico Brancolini, un 2001, terzo portiere della Fiorentina. Il procuratore del ragazzo non smentisce la trattativa, ma fino a quando il ragazzo non rinnoverà il suo accordo con i viola non si muoverà. Solo dopo aver spostato la scadenza del suo contratto potrà andare a fare esperienza altrove con l'Arezzo in pole position per averlo. Senza Brancolini non si muoverà Pissardo che il Lecco vuole ad ogni costo. Intanto arriva un altro portiere, il possibile dodicesimo sia nel caso in cui resti Pissardo sia nel caso in cui arrivi Brancolini. Si tratta di Stefano Tarolli, classe 1997, ex Foggia, Manfredonia, Virtus Francavilla, Renate e Fidelis Andria.

In partenza restano Maestrelli (in tribuna a Salò) ma anche Masetti, Michele Foglia e Mesina. Se si aprono spiragli può partire anche Mosti e uno tra Piu e Picchi. Per quanto riguarda Nsumbu il periodo di prova terminerà a breve e non è detto che resti.

Il mercato entrerà nel vivo subito dopo la partita di Coppa Italia. L'Arezzo conta di chiudere le operazioni più urgenti tra giovedì e sabato, di certo con qualche ora di anticipo sul gong che suonerà il 5 ottobre, lo stesso giorno del derby.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Quando si esce dalla zona rossa? Le Toscana spera a dicembre. Ma Arezzo ha un indice Rt che spaventa

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento