Arini e Melgrati verso il debutto. Due ipotesi per Camplone contro la Triestina

Doppia seduta di allenamento per gli amaranto che hanno lavorato sul piano atletico e tattico. Baldan ai box

Nell giorno che ha segnato il ritorno dell'Arezzo in viale Gramsci per svolgere le sedute di allenamento gli amaranto hanno svolto un lavoro atletico al mattino, con annesse salite dietro lo stadio, e uno incentrato sulla tattica al pomeriggio. All'appello mancavano gli infortunati Picchi e Maleš oltre a Belloni che tornerà domani in gruppo. Assente anche Cipoletta mentre Baldan ha lavorato a parte così come Benucci, anche se è ormai prossimo al rientro, e Maestrelli per il quale sembra saltato il trasferimento al Livorno a causa della fideiussione dei labronici.

Arriva anche un portiere: l'Arezzo riporta in amaranto Melgrati

E' nel pomeriggio che sono emersi maggiori dettagli su come l'Arezzo potrebbe andare ad affrontare la Triestina sabato alle 15. La difesa viaggia verso la conferma della linea a quattro ma potrebbero cambiare alcuni interpreti, senza dimenticare Riccardo Melgrati che si è unito ai nuovi compagni e potrebbe debuttare. Luciani sulla destra è una certezza così come Cherubin al centro dove si scalda Borghini se Baldan non dovesse recuperare. A sinistra Maggioni ad oggi è in vantaggio du Nader. Dalla cintola in su le opzioni sono due. La prima è quella di un 4-3-3 quindi una mediana con Arini play basso supportato da Foglia e Bortoletti, lasciando davanti Cutolo e Cerci con Pesenti al centro. L'alternativa sarebbe il 4-2-3-1 già visto contro il Matelica. A quel punto in mediana andrebbero Foglia e Arini quindi Cerci, Cutolo e Di Nardo alle spalle di Pesenti. Un modulo che soprattutto con il rientro di Belloni permetterebbe di sfruttare in contemporanea Cerci, Cutolo e appunto Belloni oltre a Pesenti. Maggiori indicazioni arriveranno questo pomeriggio dalla seduta in programma alle 15 sempre sul campo Lebole.

Il punto sul mercato

Cherubin, Arini, Melgrati. Ecco l'ordine cronologico degli acquisti del Cavallino che vuole risollevare al propria classifica operando senza dover attendere la finestra di gennaio. Più che lecito ma con l'obbligo di rispettare la lista dei 24 giocatori che una volta depositata consente solo una sostituzione per infortunio di un calciatore di movimento. Se il portiere può essere sostituito in ogni momento, quindi nessun problema l'inseirmento di Melgrati, per tutti gli altri il discorso è diverso. Un giocatore in lista può essere sostituito, in seguito ad una rescissione, solo da un calciatore già sotto contratto.

Ricapitolando l'intero regolamento, Melgrati prenderà il posto di un altro portiere, Picchi infortunato ha lasciato uno slot a Cherubin (ad esempio), mentre Arini ha occupato un posto libero. L'ultimo a dispoisizione in casa Arezzo è nelle mani di Belloni prossimo al rientro. Ecco allora che se il Cavallino decidesse di portare in rosa Bobb, attualmente in prova, dovrà rescindere con almeno un elemento. Stesso discorso se dovesse arrivare una fumata bianca sul fronte Heurtaux, anche se l'arrivo di Cherubin potrebbe aver di fatto frenato l'affare. Da monitorare la pista Di Paolantonio. Il mediano classe 1992 piace al Cavallino, un'offerta (almeno a ieri) non c'era, ma anche l'Avellino ha sondato il terreno. Nelle prossime ore sono attesi sviluppi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento