Lunedì, 14 Giugno 2021
Calcio Via Antonio Gramsci

Il mercato entra nel vivo. L'Arezzo inizia a sfoltire la rosa, partono in due

"Il mercato si animerà nell'ultima settimana" aveva detto Pieroni e così è. L'Arezzo inizia a sfoltire la rosa.

Il diggì Pieroni

Il mercato entra nel vivo e come aveva detto Ermanno Pieroni proprio nell'ultima settimana a disposizione dei club per comletare i trasferimenti nella finestra di riparazione. L'Arezzo sfoltisce la rosa e il day after la vittoria nel derby con il Pisa in due salutano viale Gramsci. Riccardo Melgrati lascia il Cavallino e si accasa al Siena. Saluta anche Simon Stefanec che rientra all'Hellas Verona e da qui raggiungerà la serie A della Repubblica Ceca.

Solo 210 i minuti messi insieme da Melgrati in amaranto. Il portiere classe 1994 era arrivato in estate dal Cesena a titolo gratuito dopo il fallimento del club bianconero. Dopo le due presenze in Coppa Italia di serie C contro la Lucchese, Melgrati in campionato era stato chiuso dall'arrivo e dalle prestazioni di Pelagotti. Adesso l'avventura con il Siena visto che Michele Nardi è passato al Sudtirol. Saluta anche Stefanec, per lui solo mezz'ora in coppa e varie convocazioni senza esordio in campionato. Il trequartista arrivato dall'Hellas Verona con la formula del prestito con diritto di riscatto e controriscatto, è tornato al club gialloblù. L'Hellas a quanto pare cederà il classe 1998 in Repubblica Ceca.

Altri sette in partenza

Con la partenza di Melgrati si libera un posto over. L'Arezzo cercherà un dodicesimo puntando su un under. Dopo l'arrivo di Remedi il club amaranto prosegue nella campagna cessioni. L'elenco annovera ancora Belvisi e Cenetti. C'è poi Mosti che ha rinnovato poche settiamane fa l'accordo con la Fiorentina fino al 2021 e che potrebbe andare a cercare spazio altrove. Sul terzino c'è il Bisceglie. In partenza anche Varutti, che potrebbe liberare un altro posto over in lista. Da valutare la permanenza in amaranto di Bruschi e Keqi?. Così come Danese che è un giocatore di proprietà ma che non è stato impiegato e, con il ritorno di Burzigotti e la crescita di Borghini, può trasferisi a titolo temporaneo. L'Arezzo resta vigile per quanto riguarda il reparto offensivo. Gabriele Gori è sempre accostato all'Arezzo, dopo questi primi mesi a Foggia. La Fiorentina vuole piazzarlo altrove, ma c'è da capire se il giocatore è intenzionato a scendere di categoria. Il nome di Gori però non è il solo nell'elenco dei dirigenti amaranto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mercato entra nel vivo. L'Arezzo inizia a sfoltire la rosa, partono in due

ArezzoNotizie è in caricamento