Il Genoa (e non solo) su Caso. Primi innesti per l'Arezzo: ecco Bortoletti e Cipolletta

In amaranto il centrocampista ex Pistoiese Bortoletti e il difensore Cipoletta ex Foggia. Due vecchie conoscenze di mister Potenza. Sirene di mercato per Caso, gli scenari

I primi movimenti in entrata per il mercato dell'Arezzo sono 'due vecchie conoscenze' di mister Potenza. Si tratta di Mirko Bortoletti, centrocampista classe 1998, ex Pistoiese e cresciuto nel vivaio del Torino. Lo scorso anno, alla prima stagione in Lega Pro ha messo insieme oltre 20 presenze. In passato è stato alla Fidelis Andria con Potenza allenatore. Per la difesa c'è Ciro Cipolletta, difensore classe 1996 originario di Torre del Greco, anche lui calciatore che Potenza conosce molto bene avendolo allenato nella stagione 2018/2019 sempre con la Fidelis Andria. Cipolletta è alla prima esperienza in serie C, nell'ultima stagione si è diviso tra Fidelis Andria e Foggia (4 presenze e un gol) giocando sia come 'braccetto' che come centrale in un reparto a tre. I primi due innesti sono quindi uomini di fiducia del tecnico pugliese, due giocatori che conoscono quali sono le richieste di Alessandro Potenza per il suo 3-4-3.

Cipolletta e Bortoletti, non appena riceveranno l'esito del tampone, si uniranno al resto della squadra che venerdì partirà alla volta di Chianciano. L'Arezzo alloggerà all'hotel Miralaghi, lo stesso dell'estate 2017, mentre gli allenamenti si svolgeranno nell'impianto in via dello Stadio.

Prove tecniche di 3-4-3. In attesa del mercato le prime consegne di mister Potenza

Intanto il Genoa si sarebbe attivato per Giuseppe Caso. Che l'esterno classe 1998 sia uno dei giocatori, insieme a Foglia e Pissardo, ad avere mercato non è certo un mistero. Tra l'altro al Genoa è approdato Daniele Faggiano, già uomo mercato del Parma, che durante la sua esperienza con i Ducali sembrava aver messo nel radar proprio l'esterno arrivato ad Arezzo nell'estate del 2019.

Il record di assist, una posizione in campo e una maglia da titolare conquistata a sua di dribbling e accelerazioni per Caso che ad inizio stagione era partito quasi come dodicesimo titolare. Una sorta di primo cambio poi divenuto punto fermo a sinistra quel mancino scoperto dal padre di Bernadeschi e portato alla Fiorentina. Il contratto in scadenza il 30 giugno 2021 impone più di una riflessione. Caso per caratteristiche si sposa fin troppo bene con il tridente che ha in mente Potenza. Non per nulla ieri il mister lo ha provato lì davanti con Belloni e Cutolo, e anche se non è stato detto apertamente il classe 1998 potrebbe diventare un punto fermo.

Lega Pro, posticipati i calendari. L'Arezzo potrebbe spostarsi a est nel girone B

Poi però c'è il mercato, che parla di Genoa e non solo perchè ci sono anche altri estimatori, e costringe a fare i conti con quella scadenza fissata nel giugno 2021. Senza un rinnovo di contratto entro dicembre questa è l'unica sessione che può garantire una contropartita economica o tecnica per il Cavallino. Se Caso va in scadenza da gennaio potrà accordarsi con chi vorrà. Ecco perchè nei prossimi giorni le parti si incontreranno per capire quale potrà essere la soluzione migliore per tutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Marito e moglie fermati da finti militari, picchiati e rapinati

  • Neve e vento forte: è codice giallo in provincia di Arezzo. L'elenco dei comuni interessati

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento