rotate-mobile
Calcio Via Antonio Gramsci

Ufficiali Serrotti e Karkalis, l'Arezzo ai dettagli per Altobelli. La vera sfida sarà sfoltire

Dalla Calabria parlano di un accordo imminente tra il centrocampista e l'Arezzo. Nodo cessioni

Il primo giorno di mercato di riparazione per l'Arezzo si è aperto con due comunicati stampa. Il Cavallino ha ufficializzato il difensore italogreco Francesco Karkalis e il centrocampista Matteo Serrotti. Non proprio due sorprese visto che il difensore si stava allenando con l'Arezzo da metà novembre e che se non fosse stato per la regola della lista bloccata a 24 elementi avrebbe già debuttato a Mantova. Non è un sorpresa nemmeno Serrotti che da ieri mattina si allena agli ordini di mister Camplone, subito schierato in mediana per metabolizzare quanto prima i dettami tattici del tecnico. Per il difensore si parla di un accordo fino a giugno con opzione al 30 giugno 2022, per il centrocampista di un accordo fino al termine di questa stagione.

Il prossimo innesto sarà con molta probabilità un centrocampista. A quanto pare la trattativa per Daniele Altobelli del Catanzaro ha preso quota. La dirigenza calabrese compreso il tecnico dei giallorossi avrebbero preferito tenere il giocatore che ha messo insieme fin qui solo 12 presenze. Altobelli alla fine ha deciso di accettare l'Arezzo e per lui sarebbe pronto anche un accordo di due anni e mezzo. Nell'operazione non rientreranno contropartite tecniche come invece era filtrato da Catanzaro in un primo momento visto che i giallorossi stanno cercando almeno un difensore.

Per l'attacco il nome caldo è quello di Matteo Ardemagni visto il feeling in termini di gol sia con Camplone che con De Vito. L'ingaggio del centravanti e le offerte di altri club sembrano però frenare l'affare. Dalla corsa ad Ardemagni sembra essersi defilato il Perugia che ha preso Vano. Resta in piedi la proposta della Virtus Entella e di almeno altri due club di serie B. Da Pescara sono attesi Ventola e Di Grazia. Il terzino e l'esterno offensivo arriveranno nei prossimi giorni. Il Pescara oggi ha convocato entrambi i giocatori per l'impegno di campionato. L'affare andrà in porto visto che le parti sono praticamente ai dettagli. La fumata bianca è dietro l'angolo.

Sul fronte uscite partiranno tutti i prestiti. Il primo a rientrare alla base sarà Sane destinato poi al Mantova, poi sarà il turno di Sportelli, Sakho e così via. L'obiettivo è liberare posto non solo tra i 24 ma anche dall'elenco di chi si allena a parte da settimane come Maleš, Tamma, Tarolli, Gilli e così via. Non sarà un compito facile quello del ds De Vito e del dt Muzzi, chiamati a sfoltire e trovare i pezzi giusti per ricomporre il puzzle amaranto.

Intanto questa mattina i gruppi della Curva Sud hanno lasciato uno striscione lungo ben 40 metri alla rete di recinzione dello Zampolin. Un messaggio chiaro e diretto nei confronti di giocatori, staff e dirigenza alla vigilia della ripresa del campionato con lo scontro diretto di Ravenna.
Arezzo_striscione_salvezza_gennaio_2021

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ufficiali Serrotti e Karkalis, l'Arezzo ai dettagli per Altobelli. La vera sfida sarà sfoltire

ArezzoNotizie è in caricamento