menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Iacoponi in azione

Iacoponi in azione

Arezzo-Matelica, le pagelle. L'importanza di Perez, Sbraga e Iacoponi primi della classe

Bene i due under, oltre a Sbraga e Arini. Il centravanti torna e si vede anche se non segna

Le pagelle degli amaranto.

SALA 6 - Il Matelica lo impegna sui cross, alcuni tagliati e pericolosi, e dalla distanza anche senza inquadrare troppo spesso la porta. Buona guardia e per la seconda volta in stagione chiude senza aver preso gol.

MAGGIONI 6,5 - Si guadagna il posto da titolare entrando in campo senza paura e cercando anche l'affondo. Dirottato al centro sembra anche più sicuro e guadagna anche nel rendimento (dal 34' st SERROTTI 6 - Una manciata di minuti per ritrovare la gamba ma anche dare man forte. Movimenti e giocate intelligenti. Da rivedere).

SBRAGA 7 - Non concede nulla in termini di centimetri sulle palle alte. Sovrasta gli avversari e nella ripresa, orfano di Cherubin, guida la linea sradicando anche alcuni palloni interessanti visto che innesca le ripartenze.

CHERUBIN 6 - Fin quando regge non ha problemi, se non un'incertezza su un pallone a metà strada tra lui e Sbraga. Poi un problema fisico (l'ennesimo per lui) si riaffaccia e lo toglie dalla contesa (dal 9' st LUCIANI 6 - Entra con la testa sulle spalle. Offre man forte alla difesa e lascia partire un bolide che avrebbe mertitato meggiore fortuna).

PINNA 7 - Un altro tra i migliori perchè in fase difensiva non rischia quasi nulla e dai suoi piedi parton i cross più interessanti. Ad oggi il miglior acquisto di gennaio.

ARINI 6,5 - Una delle migliori prove del samurai che cresce nella ripresa. Pulito e ordinato ci mette il fisico e l'esperienza nell'arpionare i palloni giusti e provando anche a dare il via alla fase offensiva.

DI PAOLANTONIO 6 - Forse il ruolo, forse la stanchezza. Sta di fatto che il 31 è in versione opaca, non sempre nel vivo nell'azione, non sempre pronto ad illuminare (dal 34' st KARKALIS 6 - Dieci minuti per presidiare e non rischiare nulla).

ALTOBELLI 6,5 - Ha il merito di aprire le marcature ma l'avvio di partita, e non solo, è all'insegna di corsa e confusione. 

IACOPONI 7 - Uno dei migliori. Sull'esterno salta l'uomo ed ha coraggio. Da trequartista prova a tenere Pizzutelli e ci guadagna anche in pericolosità. Il gol è frutto di una iniziativa personale, di tecnica e velocità. Una bella scoperta per l'Arezzo. C'è già chi lo paragona a Caso, chissà: di certo un 2002 così è un piacere da vedere in campo.

PEREZ 6,5 - Al rientro fa subito senitre cosa significa giocare con un centravanti vero. Sponde, torri e quella giocata che a metà primo tempo manda al cross il compagno. Controllo con il petto e lancio in fascia a occhi chiusi. Un movimento da nove vero (dal 17' st CARLETTI 6 - Di stima per un giocatore soprattutto 'fisico' che deve ritrovare la forma migliore).

PIU 6 - Per l'impegno. Si applica nel ruolo di esterno, seconda punta. Al servizio della squadra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Il menestrello Grifo, il 'morto resuscitato' del castello di Poppi

  • Psicodialogando

    Perché sono affascinanti le donne mature?

  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento