Sabato, 12 Giugno 2021
Calcio Via Antonio Gramsci

Arezzo-Mantova, le pagelle. Sbraga il migliore, centrocampo in affanno

Il centrale (con Cherubin) primo della classe. Arini paga la stanchezza, ma non è il solo tra gli amaranto. Le pagelle

Le pagelle degli amaranto.

MELGRATI 5,5 - Un altro mercoledì da titolare e fino alla ripresa nulla da dire. Poi qualche rinvio così così, uno con i piedi e uno con le mani soprattutto che rischiano di far capitolare il Cavallino.

MAGGIONI 6 - Non spinge pur avendo campo però chiude in diagonale eseguendo i movimenti come uno scolaro diligente (dal 38' st LUCIANI ng - Verrà un'occasione migliore per festeggiare le 150 presenze in amaranto).

SBRAGA 7 - Il migliore per concentrazione e continuità. Sulle palle alte sovrasta sempre il suo diretto avversario e anche in tackle si fa sentire, ma soprattutto sbaglia poco o nulla.

CHERUBIN 6,5 - Di rientro dall'infortunio con i gradi di capitano segue l'esempio di Sbraga.

PINNA 5 - Meno pimpante del solito sulla corsia mancina con l'aggravante del duello aereo perso con Cheddira in occasione del gol. Nella ripresa rischia di aprire due volte la porta al Mantova da quella parte.

ARINI 5,5 - Lo specchio della partita dell'Arezzo. Buona la prima mezz'ora, con il palo colpito, poi un calo dopo il gol e la stanchezza anche mentale che fa commettere errori che potrebbero costare a caro prezzo (dal 29' st CUTOLO ng - Un solo pallone giocato e giocabile che vale una punizione. Poco servito al rientro dall'infortunio).

DI PAOLANTONIO 6 - Il gol su rigore e qualche spunto sulla trequarti per mandare al tiro i compagni. Nella ripresa sembra giocare con una marcia in meno e la sua partita diventa più evidente in fase di contenimento che non di costruzione.

ALTOBELLI 5 - Un solo spunto interessante, quel pallone a Perez che poteva essere il 2-0, poi si spegne. Troppi errori non da lui, e soprattutto sembra risentire della stanchezza pur avendo saltato la sfida di Trieste.

IACOPONI 6 - Per 60' è il più pericoloso poi si perde nei dribbling e nel volerla risolvere da solo. Bene l'assist che porta al penalty, ma con la gambe pese diventa prevedibile.

PEREZ 5 - Si sbatte, lotta, corre, ripiega e lavora per la squadra ma sui suoi piedi passa l'episodio da 'sliding doors', quel pallone calciato addosso a Tosi (bravo anche il portiere del Mantova) pesa troppo in pagella (dal 29' st CERCI ng - Il solito quarto d'ora per provare dove tocca un solo pallone che manda Cutolo in fascia ed il giudizio è lo stesso del capitano).

PIU 5,5 - Mezzo voto in più per il rigore che conquista ma anche lui come il resto dei compagni svanisce dal campo provato dalla stanchezza. Dovrebbe sostituire Perez al centro del reparto dopo l'uscita del 27 ma di palloni e sponde ce ne sono pochissime e al triplice fischio è un altro di quelli con il serbatoio in riserva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo-Mantova, le pagelle. Sbraga il migliore, centrocampo in affanno

ArezzoNotizie è in caricamento