Calcio Via Antonio Gramsci

L'incrocio dei pali ferma l'Arezzo. La Lucchese resiste e strappa un punto (0-0)

Si chiude con un pari il 2018 amaranto. L'Arezzo attacca e domina, ma la Lucchese non cade. Proteste per un rigore non assegnato al Cavallino.

Per l'ultima fatica del 2018 Dal Canto ritrova Basit dopo tre turni di squalifica. Il mediano torna dall'inizio davanti alla difesa mentre in attacco c'è Cutolo accanto a Brunori. Favarin non cambia modulo ma varia alcuni interpreti nel 4-3-3. Per i rossoneri il derby arriva a pochi giorni dalla presentazione della nuova proprietà segnata dalla contestazione dei tifosi rossoneri. Fuori dal Comunale è alta l'attenzione per evitare il contatto tra le due tifoserie dopo gli incidenti dell'andata.

E' un derby all'insegna della fisicità almeno nelle prime battute con il gioco spezzettato dal direttore di gara e tanti palloni contesi. Poche le emozioni nei primi 20', tra un colpo di testa di Martinelli fuori di poco e una trattenuta in area ai danni di Serrotti che scatena le proteste degli amaranto. L'Arezzo controlla e attacca, la Lucchese pensa soprattutto a difendersi. Attorno alla mezz'ora il Cavallino alza i giri. Brunori prima impegna Falcone e poco dopo dal limite colpisce l'incrocio dei pali. Ci prova anche Cutolo partendo largo e accentrandosi, il tiro è potente ma termina sul fondo. Si va al riposo sullo 0-0.

Al rientro in campo non cambia il copione: Arezzo all'attacco e Lucchese chiamata a difendersi dal forcing amaranto. Dal Canto inserisce Belloni al posto di Buglio ma dopo appena 6' dei cambiare anche modulo. Basit esce per problemi fisici: entra Zappella per il 4-4-2 amaranto. Non cambia l'inerzia del match con l'Arezzo padrone del campo, Pelagotti inoperoso e la Lucchese che si salva anche quando si scatenano autentiche mischie in area rossonera. All'80 Serrotti su punizione servel a testa di Pinto che spizzica sul secondo palo dove Pelagatti non ci arriva per un soffio. 

La Lucchese si riaffaccia inavanti nei minuti finali, quando gli schemi sono saltati, alla ricerca del gol. Il 2018 dell'Arezzo termina con un pari e tra gli applausi sotto la curva sud. La classifica parla di un posto tra le prime quattro, un risultato insperato a inizio campionato e che adesso fa sognare.

AREZZO (4-3-1-2): 22 Pelagotti; 16 Luciani (41' st 27 Bruschi), 6 Pelagatti, 26 Pinto, 32 Sala; 4 Buglio(15' st 39 Belloni), 13 Basit (21' st 2 Zappella), 8 Foglia; 11 Serrotti; 10 Cutolo (41' st 19 Persano), 9 Brunori.
A disposizione: 1 Melgrati, 3 Varutti, 7 Zini, 23 Stefanec, 24 Burzigotti, 28 Keqi, 33 Borghini, 34 Sbarzella.
Allenatore: Alessandro Dal Canto.
Diffidati: 4 Buglio. Indisponibili: 5 Mosti, 14 Danese, 15 Nije, 17 Salifu, 21 Benucci, 25 Choe (Nazionale), 29 Tassi.

LUCCHESE (4-3-3): 22 Falcone; 33 Zanini, 5 Martinelli, 18 Gabbia, 16 Favale (33' st 8 Greselin); 11 Bernardini, 6 Lombardo, 26 Mauri; 28 De Feo (41' pt 23 Bortolussi), 9 Sorrentino, 10 Provenzano (39' st 7 Cardore).
A disposizione: 1 Aiolfi, 3 MAdrigali, 13 Santovito, 15 Palmese, 17 De Vito, 20 Strechie, 25 Fazzi.
Allenatore: Giancarlo Favarin.
ARBITRO: Paride Tremolada di Monza (Cosimo Cataldo di Bergamo - Marco Ceccon di Lovere).
Note - Spettatori: 2.862. Recupero: 1' + 5'. Angoli: 4-6. Ammoniti: st 43' Pelagotti.

Serie C girone A - 20° giornata
Virtus Entella - Gozzano 0-0
Alessandria - Juventus U23 0-1
Carrarese - Arzachena 2-0
Cuneo - Pisa 0-0
Novara - Pontedera 1-0
Olbia - Albissola 1-1
Piacenza - Pro Vercelli 0-1
Pistoiese - Pro Patria 3-1
Siena - Pontedera non disputata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'incrocio dei pali ferma l'Arezzo. La Lucchese resiste e strappa un punto (0-0)

ArezzoNotizie è in caricamento