Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arezzo-Legnago 1-1, Camplone: "Un errore poteva costarci caro, buona la reazione". Mercato e non solo

Il commento di mister Camplone dopo il pari con il Legnago, con lo sguardo al mercato di gennaio ma non solo

 

La delusione per il gol concesso al Legnago e l'elogio alla reazione pensando anche al mercato e al mese di gennaio che deve portare ad un nuovo Arezzo sul piano dell'atteggiamento.

"La rabbia c’è perchè prepariamo le partite nel modo giusto poi però commettiamo un errore al quarto d’ora e veniamo puniti - commenta Camplone - dispiace per i ragazzi perchè ci mettono impegno, vengono da tante impegni ravvicinati dovendo giocare ogni tre giorni e la stanchezza mentale oltre che fisica poi si fa sentire. Volevamo una vittoria per poter passare una Natale decisamente più sereno e alla fine dobbiamo accontentarci del punti. Purtroppo un altro errore ci ha messo in difficoltà e ci ha impedito di prendere l’intera posta in palio. Abbiamo avuto il braccino corto perchè con la classifica che abbiamo c’è stato il timore di sbagliare. Invece dobbiamo farci le ossa, cambiare mentalità. Ai ragazzi ho fatto i complimenti per la prestazione ma ho anche tirato le orecchie. Dobbiamo riprendere a gennaio con una mentalità più sbarazzina. Siamo ultimi, non possiamo sbagliare, abbiamo l’obbligo di attaccare con maggiore cattiveria come fanno tutti gli altri".

E per quanto riguarda l'esclusione di Cerci il tecnico ha motivato la scelta come dettata solo da motivi atletici.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento