Pagamenti, fideiussione e c'è anche il nulla osta per lo stadio. Domani l'Arezzo completerà l'iscrizione

Partiti i pagamenti ai tesserati, liberatorie e fideiussione ok. Mancano solo i documenti relativi allo stadio di Gubbio. Domani, ultimo giorno utile, l'invio

La sede della Lega Pro

L'iscrizione è quasi ultimata, manca un solo dettaglio, una formalità, che arriverà nella giornata di domani, ultimo giorno utile per l'invio dei documenti in Lega Pro e all'esame della Covisoc. L'Arezzo all'indomani dell'assemblea dei soci che visto sollevare (e risolvere) il problema stadio ha effettuato i pagamenti verso i propri tesserati. Circa 200mila euro che sono stati versati nei conti di chi, avendo ingaggi sopra i 50mila euro lordi a stagione, non ha potuto accedere alla cassa integrazione e il fondo salva calcio. Saldati quindi gli stipendi di marzo, aprile e maggio come impone il regolamento, e ottenute le liberatorie. Resta fuori il mese di giugno ma quello non incide sull'iscrizione e dovrebbe rientrare nell'accordo, o nella peggiore delle ipotesi essere saldato a settembre.

VIDEO | Saldo stipendi e iscrizione, poi la cessione. OA: "Gli acquirenti? La Cava garantisce sulla loro solidità"

La fideiussione è pronta e con gli altri documenti disponibili è stata inviata via pec alla Covisoc. La tassa di iscrizione è stata versata e in questo caso c'è stato il contributo di Orgoglio Amaranto. Il comitato ha infatti versato 10mila euro nelle casse sociali. A questo punto mancano solo gli incartamenti relativi allo stadio. L'Arezzo, causa inagibilità del Comunale per un problema legato alle torri faro, si appoggerà sul 'Barbetti' di Gubbio ma solo per pro forma, merito dell'intervento della senatrice Tiziana Nisini che ha trovato la disponibilità della società e dell'amministrazione comunale umbra. La Prefettura di Perugia e il Comune di Gubbio hanno dato il loro ok: domattina basterà solo ritirare la documentazione per poi girarla alla Covisoc entro la mezzanotte. Gianluca Zinci e il presidente La Cava dovranno recarsi presso la Questura di Perugia alle 9 e ritirare l'ultimo 'foglio' che una volta spedito decreterà l'iscrizione al campionato 2020/2021, atto che il presidente aveva sempre detto di voler fare. Poi sarà possibile parlare di closing.

Risolto il nodo stadio: domani pagamento e invio documenti per l’iscrizione. Closing più vicino

Nomi e smentite

Nella giornata di oggi un nome è tornato ad essere accostato all'Arezzo ed è stato quello di Michele Silvestri.

"Mi spiace - ha risposto La Cava al riguardo - conosco Michele, una bravvissima persona, ma non sto trattando con lui e quindi devo smentire questa cosa".

Tra l'altro al nome di Silvestri è stato associato quello di Massimo Anselmi, ex vicepresidente del Cavallino e da poco patron  dell'Arezzo Femminile.

"Trovo inopportuna questa volontà di alcuni personaggi di tirarmi in causa con notizie false. Mi viene da pensare che sia una macchinazione creata ad hoc per screditare la mia persona - ha voluto precisare Anselmi - Non conosco Silvestri così come è stato raccontato, ma non mi stupisce che qualcuno voglia creare “movimento” per destabilizzare. Spero che l’operazione possa concludersi nel migliore dei modi mantenendo la categoria. Sono un tifoso dell’Arezzo e non possono togliermi questa fede in nessun modo. Tolgo dall’imbarazzo tutti: un giorno se mai sarà mi piacerebbe tornare ad aiutare il maschile, ma adesso sono totalmente concentrato nel far crescere il movimento calcio femminile aretino".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento