menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arezzo-Gubbio, le pagelle. Un'altra prova senz'anima

L'unico senza colpe il portiere e i due centrali difensivi. Fase offensiva mai incisiva e poche idee

Le pagelle degli amaranto.

SALA 6 - Il colpo di Pasquato è di stile e per l'ennesima volta raccoglie un pallone in fondo al sacco dopo aver salvato la baracca in almeno tre occasioni nel primo tempo, tra smancciate e l'aiuto della traversa. Meriterebbe qualcosa in più ma paga anche lui il passo indietro generale.

VENTOLA 4,5 - Un mix di errori in fase di copertura da lasciare a bocca aperta il Gubbio che non si aspettava di poter andare così da quella parte. Meglio dalla cintola in su, quando palla al piede e testa bassa impegna anche Cucchietti nell'unico tiro nello specchio da parte del Cavallino (dal 42' st SUSSI sv - Meriterebbe una nuova possibilità dall'inizio).

SBRAGA 6 - De Silvestro e Gomez creano poco. Ad ogni modo se non ci arriva in scivolata si oppone anche con il fisico.

KODR 5 - Si barcamena senza patemi ma quel controllo sciagurato non è perdonabile.

LUCIANI 5 - Solito ritornello. Prova all'insegna della corsa ma poi lì davanti i cross sono tutti dove non c'è nessun compagno.

BENUCCI 5 - Da terzino ad esterno. Poca spinta e tanti contrasti. Troppo poco per andare a impensierire il Gubbio (dal 12' st DI GRAZIA 5 - Dovrebbe portare spinta e fantasia, ma gli spunti interessanti si contano sulle dita di una mano).

ARINI 5 - Da uno come lui ti aspetti sempre qualcosa in più sul piano dell'impostazione e dell'interdizione.

ALTOBELLI 5 - Forse anche meno in pagella per un giocatore che non si è ancora capito se è dedito all'interdizione o alla costruzione del gioco. Ad ogni modo troppo poco lì in mezzo (dal 32' st IACOPONI 6 - Almeno prova a inventarsi qualcosa).

DI PAOLANTONIO 5,5 - L'unico dotato di inventiva che poi naufraga nel mare di difficoltà e limiti. Sul gol potrebbe fare di più anche se l'arbitro lo ha in parte ostacolato.

ZUPPEL 4,5 - Tutti ne invocavano il ritorno in campo, ma non è lo stesso under battagliero. Palloni giocabili ne arrivano pochi, lui però non protegge quei pochi e non conquista punizioni (dal 12' st CUTOLO 5,5 - Difficile fare di più quando sei da solo o comunque uno dei pochi a metterci brio).

PIU 5 - Una rondine non fa primavera. Il gol alla Feralpi sembrava poter restituire un certo giocatore che invece ancora non si è rivisto. ll fine lo si ricorda per qualche punizione conquistata e poco più.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento