menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arezzo-Giana Erminio, le pagelle. Borghini porta sicurezza, Caso il migliore

Tra i migliori l'ex Cuneo: propizia il gol di Cutolo e chiude i giochi nella ripresa. Borghini porta sicurezza a tutta la difesa

Le pagelle degli amaranto dopo la vittoria contro la Giana Erminio.

PISSARDO 6 - Un sei politico per una partita da spettatore non pagante. Nell’unica occasione da gol di una Giana Erminio poco incisiva lì davanti viene in suo soccorso il palo. Per il resto ordinaria amministrazione da sbrigare senza particolari sussulti.

LUCIANI 6 - Pinto è un cliente scomodo, ma la Giana è costretta a cambiare dopo pochi minuti arretrando il suo diretto avversario e inserendo il giovane Zulli (classe 2001). Una prestazione ordinata da buon soldatino a destra come a sinistra dove chiude andando al duello con l’ex Remedi.

BORGHINI 6,5 - A Vercelli il ritorno da titolare come terzino, ad Arezzo quello da centrale di difesa e tutta la squadra sembra beneficiarne trovando maggiore sicurezza. La Giana lì davanti crea poco ma ha giocatori dal fisico possente eppure in coppia con Baldan non concede spazio o centimetri. Bentornato.

BALDAN 6,5 - Oggi si merita anche qualcosa in più in pagella anche se l’avversario non era di alta classifica, però lì dietro tiene botta e forse memore dell’errore di Vercelli non fa sconti ribattendo ogni traversone.

CORRADO 6 - Applica quanto gli viene chiesto senza particolari sussulti (dal 22’ st CECCARELLI 6 - Al centro della difesa quando ormai la partita è segnata. Si piazza lì dietro e aiuta con i suoi centimetri a tenere lontana la Giana Erminio).

BELLONI 6,5 - Una prova in cui abbina quantità e qualità. Suo l’assist per Gori nel primo tempo che Marenco neutralizza. Con il ritorno al 4-4-2 è una giocatore imprescindibile per l’Arezzo e una spina nel fianco  degli avversari (dal 36’ st PIU ng).

FOGLIA 6,5 - Tanta corsa, qualche appoggio così così ma la prova nel suo complesso è generosa.

TASSI 5,5 - Dovrebbe portare ordine lì nel mezzo ma Remedi per almeno un tempo lo bracca (dal 36’ st VOLPICELLI ng).

CASO 7 - Gioca a volte anche troppo da solo, esaltando le suo doti nel dribbling. Però suo lo spunto che regala la punizione che Cutolo trasforma in gol e suo il gol del 2-0 (dal 29' st ROLANDO 6 - Cerca di far scorrere i titoli di coda propiziando la possibile ripartenza del 3-0. Una domenica in cui ha potuto soprattutto ricaricarsi in vista di Pontedera).

CUTOLO 6,5 - Un’occasione pericolosa, un gol. Il capitano è tutto nella punizione che vale oro. L’esecuzione è perfetta. Un gol importantissimo che serve a sbloccare la partita allontanando qualche spettro e ritrovando coraggio.

GORI 5,5 - Certo, ci mette lo zampino sul gol di Caso ma nel primo tempo poteva essere più incisivo sulla palla gol di Belloni. Nella ripresa lo si vede solo in occasione del raddoppio. Una prova vissuta fin troppo sul filo del fuorigioco, ma soprattutto una giornata no come dimostra quel pallone che una volta saltato Marenco esce a fil di palo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento