rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Calcio

Arezzo, con il Gavorrano è una partita che vale. Pisanu convocato

Scontro diretto per il terzo posto senza i tifosi della sud. Il centrocampista verso il recupero. Mariotti: "Niente alibi, voglio una squadra cazzuta"

Ripensando alle aspettative dell'estate, la partita di domani è povera di significati. Guardando al presente e qualche scenario futuro, invece, è uno scontro diretto a tutti gli effetti. E l'Arezzo, vincendolo, scavalcherebbe il Gavorrano al terzo posto, infrangendo il tabù che lo vuole sempre soccombere quando ci sono partite d'alta classifica.

Si giocherà senza i tifosi della curva sud, come successo con il Rieti. I gruppi organizzati hanno incontrato il presidente Manzo, l'altro ieri, facendo un primo passo verso un disgelo nei rapporti. Ma la protesta, per adesso, va avanti. Bandiere e striscioni saranno nella collinetta di San Cornelio, sperando che il risultato del campo vada nella direzione giusta.

Per fortuna terapie, antidolorifici, riposo hanno sortito qualche effetto. La caviglia di Pisanu è meno gonfia e il centrocampista stamani ha partecipato alla rifinitura insieme ai compagni. Mariotti lo ha inserito tra i convocati, anche se le condizioni fisiche non sono al top. Il play sardo potrebbe non reggere novanta minuti ed è per questo che in lista ci sarà anche Pizzutelli, fuori dalla trasferta di Civita Castellana, per una possibile staffetta.

Il problema vero riguarda i 2003, perché né Magliocca (convalescente dopo lo stiramento rimediato con la Flaminia) né Campaner (virus influenzale) saranno della partita. Rimane solo Ruggeri, al quale verrà aggiunto De Pellegrin della Juniores per tamponare le evenienze.

Mariotti comunque non vuole sentir parlare di alibi e scusanti. L'allenatore in conferenza stampa è stato molto perentorio nel presentare la partita contro il Gavorrano, rimembrando anche la sconfitta dell'andata: "Voglio vedere un Arezzo cazzuto. Siamo al completo, qualche giocatore sta meglio, qualcuno peggio, ma è normale. In casa loro perdemmo 4-1 con un brutto secondo tempo, dobbiamo ricordarcene e tirare fuori le nostre qualità contro una delle migliori squadre del girone''.

Con Pisanu acciaccato ma titolare, l'unica variante riguarderà il terzino destro. Il papabile a giocare lì è Lazzarini, nonostante si sia riaggregato al gruppo soltanto negli ultimi due giorni dopo un problema muscolare. C'è anche l'ipotesi Pinna, ma sembra meno probabile.

Per il resto, salvo sorprese, sarà l'Arezzo che ha battuto il Foligno, con Marchi e Benedetti mezzeali, Mancino trequartista, Persano e Calderini di punta. In difesa si va verso la conferma della coppia mancina Frosali-Van der Velden, con Biondi che scalpita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo, con il Gavorrano è una partita che vale. Pisanu convocato

ArezzoNotizie è in caricamento