menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mentalità nuova ma vecchio risultato. L'Arezzo paga ingenuità e due rigori da rivedere (2-3)

Pavanel si prende tre punti pesanti aiutato anche dagli episodi e dalle scelte arbitrali. Arezzo, sfortunato e ingenuo andrà a Perugia senza Sbraga, Arini e Cherubin. Amaranto senza vittorie in casa da un anno

La prima di Stellone, la prima da ex al Comunale per Pavanel. Arezzo e Feralpisalò inaugurano il girone di ritorno con la necessità di smuovere la rispettive classifiche. Gardesani senza successi esterni da ottobre e con sei partite senza i tre punti. Stellone ha ben altri problemi da fronteggiare all'esordio tra infortuni e posizione in classifica. Il tecnico del Cavallino opta per un 4-4-2 ma che visti gli interpreti potrebbe passare al 4-3-1-2 in un batter d'occhio. Nessuna novità in difesa ma a centrocampo ecco Belloni, Di Paolantonio, Arini e Serrotti (anche lui all'esordio). In attacco la vera sorpresa: con Cutolo c'è Piu nel ruolo di centravanti. La Feralpisalò risponde con il 4-3-3, ma con Ceccarelli pronto ad agire tra le linee, alle spalle di Guerra e Miracoli.

Corsa, intensità e fraseggio rapido, senza lesinare il lancio lungo nei momenti di difficoltà. È un buon avvio di partita dell'Arezzo, più spavaldo di una Feralpi che sembra pensare in primis al contenimento. Piu lotta e cerca di fungere da torre, Belloni anche da destra crossa senza pensarci troppo, ma dopo un quarto d'ora l'unico pericolo è stata la punizione fuori misura di Cutolo. La Feralpisalò si vede solo su un tiro di Ceccarelli da fuori area che Sala blocca. L'Arezzo non concede nulla e al 27' passa. Cutolo verticalizza per Piu che con un bel diagonale mette in rete per il vantaggio. Per l'ex Empoli, è la prima rete in amaranto, tornando al gol dopo quasi due anni. Al 32' Arini si fa ammonire ed è un giallo pesante visto che era in diffida e salterà il derby di Perugia. La Feralpi si riaffaccia al 38' con Carraro da fuori area ma Sala ci mette i guanti. Il pallone resta nell'area piccola, ma Guerra non ci arriva ed è anche in fuorigioco. È il preludio del gol che arriva al 40': Guerra parte dalla trequarti, vince una serie infinita di contrasti, supera Cherubin, entra in area e batte Sala. La Feralpi ci crede e la ribalta dal dischetto. È il 42' quando Sbraga prende il rosso per un fallo di mano in area. Ceccarelli va sul dischetto e spiazza Sala per il 2-1. Stellone corre ai ripari e mette Borghini per Belloni. Si val riposo con l'Arezzo rimontato e con l'uomo in meno.

Al rientro in campo esce Serrotti per Altobelli. L'Arezzo al primo affondo pareggia. Cherubin prende palla e serve un assist  per Arini che in scivolata batte De Lucia. La Feralpi risponde con Miracoli che al volo, da dentro l'area, manca il bersaglio. L'uomo in più non si vede e l'Arezzo al 63' reclama il penalty per l'atterramento in area di Cherubin, ma l'arbitro lascia correre. Insiste ancora il Cavallino: Piu in contropiede arriva dentro l'area e appoggia all'indietro per Cutolo che perde il tempo. Al 76' miracolo di Sala che manda sulla traversa il tiro da fuori di Carraro. La Feralpi che fin qui ha rischiato il colpo del ko ecco trovare un altro episodio favorevole. Cherubin va addosso a Miracoli che cade in area: rosso per il difensore e rigore per gli ospiti. Miracoli dal dischetto non sbaglia e porta in vantaggio in i gardesani.

Nulla da fare nel finale. L'Arezzo paga errori suoi e decisioni arbitrali da rivedere, dovendo andare domenica prossima a Perugia (ore 12:30 in diretta su Teletruria) senza Arini, Sbraga e Cherubin.

AREZZO (4-4-2): 1 Sala; 16 Luciani, 38 Sbraga, 33 Cherubin, 36 Karkalis (40' st 21 Benucci); 7 Belloni (44' pt 5 Borghini), 31 Di Paolantonio, 34 Arini, 37 Serrotti (1' st 46 Altobelli); 10 Cutolo (40' st 23 Di Grazia), 24 Piu (26' st 8 Carletti).
A disposizione: 22 Tarolli, 2 Ventola, 6 Soumah, 15 Maggioni, 21 Benucci, 25 Sussi, 29 Kodr, 32 Zuppel.
Allenatore: Roberto Stellone.
Diffidati: 34 Arini. Infortunati: 9 Pesenti, 11 Cerci, 27 Perez, Picchi. Non convocati: 3 Baldan, 4 Maleš, 13 Sportelli, 14 Nader, 17 Di Nardo, 18 Sane, 20 Bortoletti, 26 Sakho, 28 Bonaccorsi, Raja.

FERALPISALÒ (4-3-3): 22 De Lucia; 2 Bergonzi, 13 Legati, 6 Bacchetti (34' st 4 Giani), 31 Rizzo (25' st 3 Brogni); 17 Scarsella (12' st 7 Petrucci), 21 Carraro, 27 Hergheligiu; 10 Ceccarelli (25' st 19 D’Orazio), 9 Miracoli (34' st 23 Morosini), 32 Guerra.
A disposizione: 1 Liverani, 11 Tulli, 14 Vitturini, 26 Pinardi, 28 Farabegoli, 30 Gavioli.
Allenatore: Massimo Pavanel.
ARBITRO: Antonino Costanza di Agrigento (Andrea Micaroni di Chieti - Nicola Tinello di Rovigo). Quarto uomo: Adalberto Fiero di Pistoia.
RETI: pt 27' Piu, 40' Guerra, 43' Ceccarelli rig; st 2' Arini, 34' Miracoli rig.
Note - Spettatoripartita a porte chiuseRecupero: 2' + 4'. Angoli: 3-4. Ammoniti: pt 23' Luciani, 32' Arini; st 43' Petrucci. Espulsi: Sbraga al 42' pt per chiara occasione da rete; Cherubin al 31' st per gioco scorretto; al 44' st Gorgone per offese al direttore di gara.

Serie C girone B - 20° giornata
Imolese - Padova 1-1
Modena - Gubbio 2-0
Legnago - Vis Pesaro 2-1
Sambenedettese - Carpi 5-1
Mantova - Fermana 1-0
Fano - Perugia 0-0
Südtirol - Ravenna 2-1
Matelica - Triestina 3-2
Cesena - Virtusvecomp Verona 1-3
La classifica

Il prossimo turno
?
?Triestina - Cesena 30/01 ore 15:00
Virtusvecomp Verona - Imolese 30/01 ore 15:00
Gubbio - Sambenedettese 30/01 ore 15:00
Fermana - Südtirol 30/01 ore 15:00
Ravenna - Legnago 30/01 ore 17:00
Vis Pesaro - Modena 30/01 ore 17:30
Perugia - Arezzo 31/01 ore 12:30
Feralpisalò - Matelica 31/01 ore 15:00
Padova - Fano 31/01 ore 17:30
Carpi - Mantova 01/02 ore 21:00

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    Come si trasforma il nostro corpo quando ci innamoriamo

  • Eventi

    Benedetta Torrini vince Sanremo Newtalent

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento