Arezzo, nel fine settimana tamponi di controllo ma è rebus allenamenti. Lutto per il presidente Monaco

Rosa ridotto all'osso, non è da escludere lo stop per qualche giorno delle sedute di lavoro

Un altro giorno è passato e mentre nella pancia del Comunale il gruppetto di calciatori negativi si è allenato, i tesserati positivi e in isolamento fiduciario contano le ore che li separano dal tampone di controllo. E' passata una settimana dalle prime avvisaglie, da quando l'Arezzo sottoponendo il gruppo squadra agli esami di rito evidenziò 14 casi di Covid-19. Da quel momento è scattato l'isolamento. I calciatori hanno avuto sintomi - febbre, dolori articolari, tosse - ma stando a quanto trapela dal Comunale ad oggi quegli stessi sintomi sarebbero scoparsi. Un segnale incoraggiante visto che i soggetti positivi al Covid devono osservare un siolamento di dieci giorni, di cui almeno tre senza sintomi, prima di sottoporsi al fatidico tampone. Quello che in caso di risultato negativo potrà permettere di far tornare nel gruppo squadra il tesserato.

Calendario alla mano è facile capire come il Cavallino sottoporrà tra il 13 e il 14 novembre tutti i positivi al tampone di controllo. Il problema è che l'esito arriverà a ridosso della ipotetica partenza per Fermo. Impossibile preparare in 48-24 ore una partita. Non serve aggiungere altro per sottolineare il desiderio del Cavallino di rinviare l'incontro in casa della Fermana, sia che decida la Lega Pro sia utilizzando il famoso 'jolly'.

Intanto il gruppo, ormai ridotto all'osso dei negativi, si allena ma le difficoltà sono tante e il numero esiguo impedisce di fare lavori specifici oltre a quelli atletici ie fisici, motivo per il quale starebbe circolando l'ipotesi di un piccolo stop. Due, massimo tre giorni, aspettando l'esito dei tamponi di controllo.

Lutto in casa Arezzo

Si è spento il padre del presidente Pino Monaco. A darne notizia è stata la società amaranto tramite una nota sul proprio sito internet. Al presidente, e alla sua famiglia, sono arrivate le condoglianze da parte degli sportivi aretini e in primis del socio di minoranza Orgoglio Amaranto che ha fatto sentire la sua vicinanza a Pino Monaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento