Calcio

Arezzo, mancano gli ultimi colpi. De Vito a caccia di un centrocampista di qualità

Sono già sedici gli acquisti ufficializzati dalla società, cui vanno aggiunti i sei ragazzi promossi dalle giovanili e le conferme di Pinna e Cutolo. Con un innesto per reparto, la rosa sarà al completo

Ciro Foggia, attaccante amaranto (foto Ss Arezzo)

Manca più di un mese all'inizio del campionato, ma l'Arezzo il grosso del mercato l'ha già fatto. Sono 16 i nuovi arrivi (tre dei quali in prestito), ai quali vanno aggiunti 6 ragazzi aggregati dalle giovanili e 2 confermati, Pinna e capitan Cutolo. Per completare l'organico, e soddisfare così le richieste di mister Mariotti, mancano tre innesti, uno per reparto: un difensore under, un mediano e una punta over. Poi le trattative possono cambiare, arenarsi o sbocciare all'improvviso, e potrebbe pure presentarsi qualche occasione inattesa, ma la linea è abbastanza chiara.

In serie D, come noto, quattro under dovranno essere obbligatoriamente in campo per tutti i novanta minuti: un 2000, un 2001, un 2002 e un 2003. Stando alle prime indicazioni, e alla lista dei nomi, l'Arezzo li utilizzerà in porta, sull'esterno di destra in difesa e in mezzo al campo. Il quarto giovane ruoterà fra l'attacco e il lato sinistro del reparto arretrato.

Tra i pali, in questo momento, Mariotti ha a disposizione Colombo, il titolare che arriva dalla Fermana, Paci (prestito dall'Empoli) e Fraraccio, aggregato dalle giovanili. Tutti e tre sono under.

In difesa Mastino (ex allievo di Mariotti al Carbonia) è quello più utilizzato a destra, mentre a sinistra per ora è stato impiegato Pinna. In rosa anche i giovani Nobile e Ruggeri, con quest'ultimo che però è alle prese con problemi muscolari. Anche per questo il ds Enzo De Vito sta cercando rinforzi. La batteria dei centrali comprende gli over Biondi, Lomasto, Marchetti e l'under Memushi, campione d'Italia con la Primavera 3. Pinna, come ha ricordato Mariotti, è comunque in grado di giocare pure in mezzo e da braccetto.

In mediana l'allenatore ha affidato le chiavi del gioco ad Aliperta, preso dal Messina (l'anno scorso primo nel girone I) come Lomasto e l'attaccante Foggia. Tesserato Evangelista dall'Avellino, con Panatti che sembra più un altro play che un incursore, De Vito è a caccia di un colpo grosso dalla serie C per far lievitare la qualità del reparto. Occhi puntati su Damiano Marras, gioiellino della Primavera 3, su Apolloni (ex Gavorrano che sta convincendo Mariotti) e su Mancino, arrivato dal Perugia e con la qualità tecnica per giocare anche da trequarti.

Dalla cintola in su Mariotti ha due under (Niccolò Marras e Pittaccio) e quattro pedine esperte. Strambelli è il fantasista designato per giocare tra le linee, Foggia viene da una stagione con 20 gol all'attivo e Cutolo è Cutolo. In rosa c'è poi Sparacello, atteso al salto di qualità da diversi anni, specie sul piano realizzativo. In attesa di giudizio Muzzi junior, per adesso solo aggregato al gruppo.

Considerando che al 19 settembre manca diverso tempo, l'Arezzo può dedicarsi a formare il gruppo, a valutare l'apprendistato dei giovani e a testare il modulo tattico migliore. La base, l'ha detto anche Mariotti, è buona. Gli ultimi ritocchi dovranno garantire la rincorsa all'unico obiettivo stagionale: il primo posto.

PORTIERI

Edoardo Colombo, Fermana, 2001; Edoardo Fraraccio, giovanili, 2005; Luigi Paci, Empoli, 2003

DIFENSORI

Giacomo Biondi, Samb, 1993; Paolo Lomasto, Acr Messina, 1990; Domenico Marchetti, Fc Messina, 1990; Fabio Mastino, Carbonia, 2001; Petro Memushi, giovanili, 2002; Jacopo Nobile, Cosenza, 2003; Paride Pinna, confermato, 1992; Giacomo Ruggeri, Parma, 2003

CENTROCAMPISTI

Domenico Aliperta, Acr Messina, 1990; Federico Apolloni, Gavorrano, 2000; Duilio Evangelista, Avellino, 1995; Andrea Mancino, Perugia, 2002; Damiano Marras, giovanili, 2002; Michel Panatti, Pergolettese, 1993; Matteo Tordella, giovanili, 2003

ATTACCANTI

Aniello Cutolo, confermato, 1983; Ciro Foggia, Acr Messina, 1991; Niccolò Marras, giovanili, 2002; Flavio Pittaccio, giovanili, 2003; Claudio Sparacello, Gelbison, 1995; Nicola Strambelli, Molfetta, 1988

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo, mancano gli ultimi colpi. De Vito a caccia di un centrocampista di qualità

ArezzoNotizie è in caricamento