menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tra errori e sviste arbitrali l'Arezzo riprende il Carpi (3-3)

Il Carpi passa sfruttando i limiti di una difesa troppo leggera. L'Arezzo trova un punticino per accorciare sul Ravenna. Non c'è spazio per i rimpianti, mercoledì trasferta a Padova

Stesso modulo ma nuovi interpreti. Stellone è stato di parola. Dopo il pari con la Virtusvecomp Verona ecco la conferma del 4-3-3 ma con diverse novità a livello di interpreti e non solo a causa degli infortuni. In difesa Pinna scala al centro al posto di Cherubin mentre Karkalis torna titolare a sinistra. Mediana con Arini play quindi Serrotti per Di Paolantonio e altobelli. Del tridente visto a Verona fuori Belloni per il rientro dall'inizio di Cutolo dopo due turni. Pochesci, rientrato venerdì a Carpi, vara un 3-4-1-2 con Mastour alle spalle di De Cenco e giovannini provando a riportare punti e solidità dopo le ultime tre debacle registrate dagli emiliani.

Tira un vento gelido sul Comunale, con il Carpi che al 6' passa grazie all'Arezzo. Lancio da dietro per Giovannini, diagonale del classe 2001 con Pinna che provando ad allontanare il pallone colpisce Sala con il risultato del pallone che varca la linea di porta. Il Cavallino nemmeno si scuote. L'Arezzo non punge e soffre le ripartenze del Carpi. Per vedere la prima occasione da gol amarnto è necessario aspettare il 22'. Karkalis trova Piu in area che da buona posizione conquista solo il corner (chiedendo anche il penalty). Dalla bandierina Cutolo pesca Pinna che in acrobazia trova la risposta di Rossini. Ci prova ancora il capitano che da fuori area manca di poco il bersaglio. Il Carpi si riaffaccia in avanti su calcio d'angolo, l'Arezzo è nel tiro di Cutolo e prima dell'intervallo trova il pari con Altobelli, bravo nello sfruttare un pallone vagante in area, favorito anche da una deviazione. È come una scossa: Pinna rinnova il duello con Rossini, ma anche questa volta il portiere emiliano gli dice di no. All'intervallo il punteggio è di nuovo in parità.

L'avvio della ripresa è identico al primo tempo. È il 50' quando su calcio d'angolo il Carpi raddoppia con Varoli che sul secondo palo è tutto solo e il più lesto ad appoggiare in rete un pallone vagante. L'Arezzo torna ad essere timido, non reagisce se non al 59' quando Piu è atterrato in area ma l'arbitro dice che è tutto regolare. Le proteste veementi non scuotono il direttore di gara che lascia correre, Giovannini ne approfitta e in contropiede sigla il 3-1. La partita non è chiusa perchè Pinna accorcia al 64' sugli sviluppi di un corner. Stellone fa entrare Cerci e Belloni per Arini e Cutolo disegnando un 4-2-3-1. L'Arezzo alza il baricentro, Piu ha una ghiotta occasione sul tiro di Benucci ma la deviazione è debole e Rossini blocca. Il Carpi gioca di rimessa, l'Arezzo presidia la metà campo emiliana ma non trova sbocco fino al decimo calcio d'angolo. Di Paolantonio crossa per la torre di Carletti, Piu non sbaglia da due passi. Rossini resta a terra per infortunio così De Cenco chiude in porta perchè Pochesci ha terminato i cambi. Non accade più nulla. Per l'Arezzo secondo risultato utile di fila (seconda volta in stagione), la vittoria resta tabù e alla fine l'unico lato positivo è quel punto mangiato la Ravenna.

AREZZO (4-3-3): 1 Sala; 16 Luciani, 5 Sbraga, 19 Pinna, 36 Karkalis (13' st 21 Benucci); 37 Serrotti (13' st 31 Di Paolantonio), 4 Arini (23' st 11 Cerci), 46 Altobelli; 10 Cutolo (23' st 7 Belloni), 24 Piu, 44 Iacoponi (32' st 8 Carletti).
A disposizione: 13 Melgrati, 15 Maggioni, 23 Di Grazia, 25 Sussi, 26 Ventola, 29 Kodr, 35 Zitelli.
Allenatore: Roberto Stellone.
Infortunati: 3 Cherubin, 9 Pesenti, 27 Perez, 28 Bonaccorsi, Picchi. Non convocati: 2 Sportelli, 12 Gagliardi, 14 Nader, 17 Di Nardo, 30 Gagliardotto, 32 Zuppel, Sakho, Raja.

CARPI (3-4-1-2): 22 Rossini; 13 Sabotic, 25 Gozzi, 6 Varoli (18' st 3 Ercolani); 2 Eleuteri, 21 Fofana, 16 Ghion, 26 Lomolino (41' st 4 Llamas); 7 Mastour (18' st 8 Bellini); 9 De Cenco, 15 Giovannini (36' st 10 De Sena).
A disposizione: 1 Pozzi, 18 Ferretti, 20 Offidani, 24 Cejas, 27 Ridzal, 31 Motoc, 35 Tripoli.
Allenatore: Sandro Pochesci.
ARBITRO: Paride Tremolada di Monza (Fabio Mattia Festa di Avellino - Emanuele Bocca di Caserta). Quarto uomo: Gabriele Scatena di Avezzano.
RETI: pt 6' Sala aut, 41' Altobelli; st 5' Varoli, 15' Giovannini, 19' Pinna, 40' Piu.
Note - Spettatoripartita a porte chiuseRecupero: 1' + 8'. Angoli: 11-6. Ammoniti: pt 17' De Cenco, 30' Arini, 33' Altobelli, 34' Serrotti; st 3' Karkalis, 12' Varoli.

Serie C girone B - 24° giornata
Imolese - Fano rinviata
Cesena- Gubbio rinviata
Vis Pesaro - Virtusvecomp Verona 0-1
Fermana - Perugia rinviata
Ravenna - Triestina 0-1
Südtirol - Feralpisalò 0-2
Legnago - Padova 0-2
Mantova - Sambenedettese 1-1
Modena - Matelica 4-1
La classifica

Il prossimo turno
Gubbio - Fermana 16/02 0re 17:30
Fano - Cesena 17/02 ore 15:00
Sambenedettese - Imolese 17/02 ore 15:00
Perugia- Legnago 17/02 ore 15:00
Virtusvecomp Verona - Ravenna 17/02 ore 15:00
Padova - Arezzo 17/02 ore 17:30
Carpi - Südtirol 17/02 ore 17:30
Triestina - Vis Pesaro 17/02 ore 17:30
Matelica - Mantova 18/02 ore 15:00
Feralpisalò - Modena 18/02 ore 15:00

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Il menestrello Grifo, il 'morto resuscitato' del castello di Poppi

  • Psicodialogando

    Perché sono affascinanti le donne mature?

  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento