menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto Stellone

Roberto Stellone

Prove di 4-4-2 con vista sul Curi: un ballottaggio per Stellone. Si ferma Carletti, Maleš rescinde

Ultimo allenamento a porte aperte per l'Arezzo. Problemi per l'ex Carpi, rescinde il centrocampista

Riscaldamento sul campo Zampolin sotto la pioggia battente ma con uno spirito e un approccio decisamente diverso rispetto a quello visto nelle ultime settimane. Poi trasferimento sul campo Lebole per un lavoro tecnico-tattico che ha confermato come la base di partenza dell'Arezzo sarà il 4-4-2 per il derby di domenica a Perugia. Da una parte la rosa dalla quale Stellone pescherà per cercare l'impresa, dall'altra i calciatori in uscita o comunque non funzionale al progetto per i quali il Cavallino proverà a trovare una sistemazione da qui a lunedì quando chiuderà il mercato. In campo anche Cerci per una serie di giri di campo.

Perugia-Arezzo in diretta su Teletruria

Mister Stellone è intenzionato a confermare il 4-4-2 dovendo fare i conti con le assenze di Sbraga e Cherubin in difesa, Arini a centrocampo. Dalla cintola in su i giochi sembrano fatti. Belloni, Di Paolantonio confermati, Altobelli al posto di Arini, quindi a sinistra Di Grazia (in vantaggio) o Serrotti senza dimenticare Benucci e Sussi. In attacco Cutolo e Piu, con Zuppel come alternativa visto che Carletti si è fermato. L'ex Carpi si è accasciato a terra durante l'esercitazione con il pallone facendosi male da solo al momento del tiro. Carletti è uscito dal terreno di gioco claudicante e andrà monitorato. Per adesso  è molto probabile che salti il derby. In difesa sono in ballo due posti. Luciani e Borghini sono i punti fermi. Da capire se al centro agirà Kodr oppure Pinna, arrivato ieri in viale Gramsci. A sinistra Karkalis ma non è da escludere nemmeno una difesa con Ventola a destra e Luciani a sinistra. Domani la rifinitura a porte chiuse e a seguire la conferenza stampa del mister.

Il punto sul mercato

All'elenco dei giocatori che hanno salutato viale Gramsci si è aggiunto Mate Maleš. Il centrocampista croato si è svincolato rescindendo l'accordo fimrato in estate fino al prossimo 30 giugno. Maleš saluta dopo cinque presenze e un infortunio al costato che lo ha fatto uscire dall'elenco dei 24 dopo la sfida interna con il Padova dello scorso 21 ottobre. Ufficializzati i due volti nuovi registrati in settimana, il classe 2002 Daniele Iacoponi (esterno offensivo) e Mauro Zitelli classe 2000 (terzino e centrocampista destro).

Da decifrare il futuro di Marco Baldan, tornato dal Livorno quando l'affare sembrava ormai in dirittura d'arrivo, così come quello di Aly Nader, ma anche di Bonaccorsi e dei vari giocatori in prestito che si allenano a parte ormai da settimane. Da segnalare i rumors da Potenza circa un interesse per il portiere, e figlio d'arte, Gabriele Marchegiani. Per adesso si tratta di una voce non confermata, ma che dovrà comunque essere seguita fino alle 20 di lunedì prossimo quando chiuderà il mercato invernale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento