rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Calcio

Antonio Conte is back: l’ex amaranto dice sì al Tottenham

Accordo fino al 2023 con opzione e cifra monstre da parte del club inglese

Antonio Conte è tornato. Il tecnico che guidò l’Arezzo in due parentesi nella sfortunata stagione 2006-2007, quella post Calciopoli con la retrocessione che si consumò all’ultima giornata legata anche al risultato di Juventus-Spezia, è il nuovo allenatore del Tottenham. L’annuncio è arrivato pochi minuti fa dopo che i rumors si erano rincorsi negli ultimi giorni.

Conte, reduce dallo scudetto vinto con l’Inter, era rimasto ai box dopo le divergenze avute con il club nerazzurro post tricolore. La chiamata del Tottenham non è stata una vera e propria sorpresa. Lo stesso Conte nel corso della conferenza stampa di presentazione ha infatti spiegato come in estate ci fossero stati dei contatti. “La scorsa estate - riporta la Gazzetta dello Sport - la nostra unione non si era concretizzata perché la fine del mio rapporto con l'Inter era ancora troppo recente ed ero emotivamente troppo coinvolto nel finale di stagione, quindi ho ritenuto che non fosse ancora il momento giusto per tornare ad allenare. Ma l'entusiasmo contagioso e la determinazione di Daniel Levy nel volermi affidare questo compito aveva già colpito nel segno. Ora che l'opportunità è tornata, ho scelto di coglierla con grande convinzione”.

Per il tecnico italiano, che in Inghilterra ha già allenato il Chelsea dal 2016 al 2018 vincendo un campionato e una FA Cup, si parla di un ingaggio con gli Spurs ben superiore ai 15 milioni di euro. L’esordio è in programma giovedì in Conference League nel match interno contro il Vitesse (ore 21).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antonio Conte is back: l’ex amaranto dice sì al Tottenham

ArezzoNotizie è in caricamento