L'Arezzo ha scelto: è Andrea Camplone il nuovo allenatore. Domani il primo allenamento

Il tecnico pescarese ha raggiunto l'intesa con la dirigenza. Domani primo allenamento e mercoledì il debutto. Tramonta l'ipotesi Pasquali come dt

Andrea Camplone

L'annuncio ufficiale è arrivato poco dopo le 17:30, poche ore dopo le indiscrezioni che lo volevano in pole per la panchina del Cavallino. L'Arezzo ha scelto il successore di Alessandro Potenza. Da un profilo emergente ecco un allenatore navigato che conosce la categoria come Andrea Camplone. Il classe 1966, originario di Pescara, è il nuovo tecniuco della prima squadra avendo trovato l'accordo con la dirigenza amaranto. E' facile immaginare che dopo la separazione con Giuseppe Di Bari la decisione di puntare su Camplone sia arrivata grazie a Roberto Muzzi, membro del cda e consigliere personale del presidente.

Camplone arriva ad Arezzo dopo l'esperienza con il Catania. "Ho perso un anno - ha detto il tecnico al riguardo, intervistato da Rete 8piani disattesi, ma ho anche io le mie responsabilità". Adesso il nuovo capitolo sulla panchina amaranto. Ex difensore con le maglie di Pescara, Ancona, Perugia e Gubbio, come allenatore ha mosso i primi passi in Eccellenza con Alba Adriatica e Pecco con cui sale in serie D. Nel 2007 il passaggio in C1 al Lanciano quindi Pescara ma lascia prima dell'inizio della stagione per una gestione poco chiara a livllo societario. Riparte quindi dal Martina, Cavese in Prima Divisione e poi Benevento nel 2009-2010, per tornare poi al Lanciano. Lasciati i rossoneri approda a Perugia dove resta tre stagioni conquistando la promozione in B e la Supercoppa di Prima Divisione. Salutato il Grifone dopo un solo anno tra i cadetti è stato poi a Bari e Cesena in serie B. Poi lo scorso anno il passaggio al Catania fino all'esonero consumatosi il 21 ottobre in un momento a dir poco complicato per i rossoblù anche per vicende extracalcistiche. Già pochi giorni fa, subito dopo il ko nel derby con il Perugia, in viale Gramsci era rimbalzato il nome di Camplone come successore di Potenza in caso di esonero. Oggi l'incontro decisivo e la firma su un contratto che secondo alcune voci di corridoio sarebbe pluriennale.

"Sono molto contento di dare una mano all’Arezzo - ha detto Camplone - Dopo la mia ultima esperienza a Catania, questa per me è una grande sfida. Mi voglio rimettere in discussione e credo che Arezzo sia la piazza giusta per farlo".

Lo staff tecnico di mister Camplone sarà composto da Maurizio Tacchi (vice allenatore), Marco Onesti (preparatore dei portieri), Salvatore Lalinga (preparatore atletico) e Matteo Bonavolontà, già nello staff tecnico di Potenza come preparatore dei portieri che adesso ricoprirà il ruolo di collaboratore. Non sono da escludere innesti in rosa attingendo magari dal mercato degli svincolati.

Una piccola curiosità riguarda lo score di Camplone contro l'Arezzo. Il nuovo allenatore degli amaranto non ha mai vinto contro il Cavallino nei quattro precedenti. Nel 2007/2008 vittoria Arezzo in casa contro il Martina per 2-0. Vittoria Arezzo anche il 31 agosto 2008 nella prima giornata del campionato con i ragazzi di Cari che passarono per 2-1 (Bondi e Baclet) sulla Cavese. Al ritorno finì 2-2 (Martinetti, Chianese). Poi durante l'esperienza a Benevento vittoria esterna del Cavallino per 1-0 con gol di Maniero.

Per il ruolo di direttore sportivo tramontata l'ipotesi Pasquali.

Il programma di allenamento e infermeria

questa mattina è stato Mario Palazzi a dirigere la prima squadra sul campo di Indicatore. Si era parlato di una soluzione ad interim con Palazzi in panchina contro il Padova, ma il tecnico aretino è squalificato e deve ancora scontare un turno. Domattina prima seduta di lavoro alle 9:30 e mercoledì, giorno della partita con il Padova, seduta alle ore 10 al Comunale a porte chiuse. Non c'è da tempo da perdere visto che poi alle 18:30 Camplone debutterà contro Pelagatti e Buglio. Giovedì e venerdì di nuovo in campo alle 10 quindi sabato la rifinitura alle 10 al Comunale, sempre a porte chiuse con partenza per Macerata. Domenica alle 17:30 c'è la trasferta in casa del Matelica.

Il nuovo mister dovrà subito fare i conti con l'assenza di Luciani che deve scontare l'ultimo turno di squalifica. Ai box anche Bonaccorsi che per il rosso diretto di Carpi rischia due turni. Assenti anche gli infortunati Benucci, Belloni e Picchi. Il centrocampista ha rimediato a Carpi una distorsione del ginocchio destro con interessamento capsulo-legamentoso. Tra giovedì e venerdì farà ulteriori esami per una valutazione approfondita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento