Giovedì, 24 Giugno 2021
Calcio

Spinte, calci e un pugno a La Cava. Stangato Camilli junior: inibito fino al 2024

Il rapporto della procura federale inchioda il figlio del patron gialloblù. Squalificato Remedi per due turni e multa per l'Arezzo

Camilli e il figlio Luciano che è stato stangato dal giudice sportivo [foto Tusciaweb]

Mano pesante del giudice sportivo nei confronti di Luciano Camilli, uno dei figli del patron della Viterbese, reo di aver colpito il presidente dell'Arezzo non solo spintonandolo ma anche con calci alle gambe e un pugno assestato con "estrema violenza" come è possibile leggere nel bollettino diramato poche ore fa.

Camilli junior non solo è stato identificato da Giorgio La Cava ma anche dagli uomini della procura federale. Il giudice sportivo ha tenuto conto del rapporto redatto a fine partita nel quale si parla dell'episodio accaduto nei minuti che hanno preceduto l'ingresso in campo delle due formazioni.

"[...] in prossimità del tunnel che conduce agli spogliatoi, aggrediva prima spingendolo alle spalle e poi con calci alle gambe, il Presidente dell'Arezzo Signor Giorgio La Cava. Successivamente, raggiunta l'estremità opposta del tunnel, aggrediva nuovamente il Signor Giorgio La Cava colpendolo con estrema violenza con un pugno al capo.
Il Signor La Cava cadeva a terra, accusando un malore e veniva soccorso dai sanitari in servizio presso l'impianto (avvisati dal delegato di Lega). Prestate le prime cure sul posto, veniva successivamente trasportato con ambulanza in ospedale per ulteriori accertamenti (r.proc.fed.,r.c.c.,)".

Luciano Camilli è stato inibito fino al 22 maggio 2024 e dovrà pagare una multa di 30.000 euro.

Remedi salta il Pisa, multa anche per l'Arezzo

Due turni di squalifica per Mignanelli della Viterbese, il giocatore che dopo aver colpito Pelagatti con un calcio alla testa a fine partita ha cercato di aggredire il numero sei amaranto. Nel parapiglia Remedi ha cercato di proteggere il compagno di squadra rimediando anche una lui una sanzione di due giornate davvero eccessiva in considerazione del gesto e della squalifica assegnata a Mignanelli. Il mediano amaranto salterà in toto la doppia sfida con il Pisa. L'Arezzo però ha comunicato di voler presentare ricorso.

Multa di 500 euro per l'Arezzo "perché propri sostenitori, dopo il termine della gara, danneggiavano la porta del bar del settore loro riservato (obbligo risarcimento danni se richiesto, r.c.c.)".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spinte, calci e un pugno a La Cava. Stangato Camilli junior: inibito fino al 2024

ArezzoNotizie è in caricamento