Calcio Via Antonio Gramsci

Anselmi e Cucciniello lasciano il cda, attesa per un nuovo organo amministrativo

Approvata la semestrale ma non è stato nominato il nuovo organo amministrativo della Società Sportiva Arezzo.

Anselmi e La Cava

Massimo Anselmi non siede più nel consiglio di amministrazione della Società Sportiva Arezzo. Stesso discorso per Orgoglio Amaranto con Roberto Cucciniello che ha presentato a sua volta le proprie dimissioni. Le dimissioni sono arrivate durante la riunione fissata questo pomeriggio alle 15,30 ad Arezzo. Non è stato certo un fulmine a ciel sereno quanto semmai il passo successivo a quel cda del 9 marzo scorso quando si levò una fumata decisamente grigia al termine di una settimana che sembrava potesse portare ad una distensione. "Oggi però ho visto un clima più sereno rispetto al solito" ha detto La Cava raggiunto telefonicamente.

Così non è stato. Il cda di questo pomeriggio ha di fatto segnato l'approvazione della semestrale del Cavallino ma al tempo stesso l'uscita dal consiglio del socio che detiene il 20 per cento delle quote del club. Ciò significa che Anselmi resterà all'interno della Società Sportiva Arezzo in qualità di socio.
Il cda approvando la semestrale di bilancio e ratificato la disponibilità alla rinuncia ai finanziamenti infruttiferi da parte di presidente e vicepresidente, un passaggio questo molto importante perché sgrava l'Arezzo di un fardello debitorio cospicuo in previsione dell'iscrizione al prossimo campionato.

Martedì il nuovo organo amministrativo

Adesso c'è da capire se sarà costuito un nuovo consiglio di amministrazione o se verrà nominato un amministratore unico. Anselmi con le sue dimissioni non sembra intenzionato a nominare una persona di sua fiducia per un eventuale nuovo cda. C'è da capire cosa deciderà il direttivo di Orgoglio Amaranto, se indicare un consigliere per sostituire Cucciniello o restare fuori dal cda. 
"Ci siamo dati appuntamento per martedì prossimo - ha detto Giorgio La Cava - spero che Orgoglio amaranto resti nel cdami farebbe molto piacere. In questo caso potremo nominare un nuovo consiglio o in alternativa vedremo il da farsi, se procedere con la nomina di un amministratore unico".
Nei prossimi giorni dovrà essere scelta la strada da percorrere, anche perchè senza un nuovo organo amministrativo fino ad allora nonostante le dimissioni gli amministratori continuano a ricorprire i rispettivi ruoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anselmi e Cucciniello lasciano il cda, attesa per un nuovo organo amministrativo

ArezzoNotizie è in caricamento