Bresci incontra le società aretine. "Io presidente LND? Non accetterei compromessi"

Lo stato di salute del calcio toscano, numeri, settore giovanile e un dibattito acceso fino alle premiazioni delle società vincitrici dei campionati e della Coppa Disciplina 2014/2015. La possibilità di potersi confrontare con il presidente della...

 

Lo stato di salute del calcio toscano, numeri, settore giovanile e un dibattito acceso fino alle premiazioni delle società vincitrici dei campionati e della Coppa Disciplina 2014/2015. La possibilità di potersi confrontare con il presidente della Federcalcio toscana Fabio Bresci era a dir poco importante.

Erano presenti quasi 150 dirigenti in rappresentanza di oltre 80 società aretine all'assemblea organizzata dal consigliere regionale Mario Tralci, grazie alla collaborazione della Delegazione aretina, non ha visto solo la premiazione delle società vincitrici dei campionati provinciali e regionali 2014/2015. Settore giovanile e l'impiego dei fuoriquota nei campionati di Prima e Seconda Categoria che spesso rappresentano un annoso problema per le piccole società prive di un vivaio i temi caldi dell'incontro.

Presidente qual è lo stato di salute del calcio toscano?

“Il movimento calcistico in Toscana è in controtendenza rispetto ad altre regioni d'Italia – ha spiegato Bresci. Abbiamo infatti aumentato il numero di squadre iscritte ai nostri campionati e questo rappresenta un segnale estremamente positivo grazie anche al lavoro portato avanti qui ad Arezzo”.

Prima dell'incontro si è fermato a parlare con il sindaco di Foiano. Avete parlate delle strutture sportive? Poche settimane fa il confronto tra la Nuova A.C. Foiano e l'amministrazione comunale ha portato alle dimissioni del presidente Vannuccini.

“Il discorso riguardante le strutture in prima battuta riguarda le pubbliche amministrazioni. Le società fanno enormi sacrifici per mantenere i campi da gioco e pagare le utenze. Allo stesso tempo però capisco le difficoltà dei Comuni”.

Arrivato al termine di questo mandato si parla di Fabio Bresci come possibile nuovo presidente della Lega Nazionale Dilettanti.

"Mi permetta di dire che io sono affezionatissimo alla mia Toscana. Se dovessi andare a Roma ci andrei ma non certo per fare compromessi. Tra l'altro visto che si parla sempre di un Comitato Regionale immobile con sempre le stesse persone vorrei sottolineare una cosa. Nel mio caso è vero: ho ricoperto per quattro mandati questo ruolo, ma nel giro di pochissimi anni tra consiglieri e delegati si sono alternate qualcosa come 48 persone".

Twitter @MatteoMarzotti

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento