Sport

Bellucci suona la carica in vista della Triestina: "Mentalmente arriviamo pronti"

Alla vigilia della sfida di Tim Cup con la Triestina, mister Bellucci ha parlato in conferenza stampa dal ritiro di Chianciano. Lo ha fatto tramite una diretta su Facebook, dove ha risposto alle domande dei giornalisti. Il tecnico si è detto...

bellucci 4

Alla vigilia della sfida di Tim Cup con la Triestina, mister Bellucci ha parlato in conferenza stampa dal ritiro di Chianciano. Lo ha fatto tramite una diretta su Facebook, dove ha risposto alle domande dei giornalisti.

Il tecnico si è detto fiducioso sulla condizione dei giocatori e sulla rosa in generale. "Al momento sono tutti disponibili - ha esordito - anche se ancora mancano un paio di allenamenti". La preparazione è iniziata da dieci giorni, per questo i giocatori non saranno ancora al 100% della condizione fisica. "Anche se fisicamente non siamo ancora al 100% - ha detto - sono certo che arriveremo pronti mentalmente".

Sulla formazione e sul modulo che verrà adottato, Bellucci non si è sbilanciato molto. "La formazione di domani si avvicina un po' a quella vista in amichevole con il Monterosi. Ancora dobbiamo mettere a posto un paio di cose e poi prenderò una decisione definitiva. Ma se siete stati attenti - ha concluso - il modulo è rimasto sempre lo stesso".

Domani al Comunale arriverà una Triestina non al completo, orfana degli ultimi due acquisti Arma e Bracaletti. Mister Bellucci, però, non si fida. Lo preoccupa il momento particolare, quello di fine ritiro, quando la condizione fisica non è ancora al massimo. "A parte qualche assenza - ha detto - la Triestina ha un allenatore che sa quello che vuole e che ha molta più esperienza di me, quindi sarà una partita dura".

C'è sempre la questione dei campi di allenamento a tenere banco. "Spero di trovare una sistemazione - ha detto Bellucci - ma soprattutto un buon campo. Per noi l'importante è stare bene sul terreno di gioco. Vedremo quale sarà".

Poi due parole sui molti giovani presenti in squadra e sul loro facile ambientamento. "Sono di qualità e si sono inseriti subito. In più - ha aggiunto - hanno acquistato il rispetto dei compagni più grandi, che senza mettere pressioni assurde li stanno aiutando a crescere. Spetta a noi il compito di valorizzarli".

In questi giorni è circolato il nome di Andrea Sussi come possibile secondo allenatore. E l'idea non dispiacerebbe al tecnico amaranto, che però non si è sbilanciato troppo nemmeno su questo argomento. "Con Andrea siamo amici da molti anni - ha detto il mister - di certo conosce bene l'ambiente e sarebbe un valore aggiunto. Ma per adesso voglio pensare solo a lavorare bene con lo staff che ho a disposizione".

Di mercato, invece, non si è parlato. Tuttavia il neo-tecnico amaranto si è detto soddisfatto delle cose fatte dalla società e vede l'organico già a buon punto. Adesso, però, la testa è solo per la partita con la Triestina. "Per completare la rosa manca poco - ha aggiunto - ma io voglio concentrarmi sulla partita di domani, che non vedo l'ora di giocare. Sono molto emozionato perché è la mia prima partita ufficiale e sento molto la responsabilità. Starò sempre un passo avanti ai ragazzi".

Twitter: @nicolabrandini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bellucci suona la carica in vista della Triestina: "Mentalmente arriviamo pronti"

ArezzoNotizie è in caricamento