Lunedì, 17 Maggio 2021
Sport

Bastianelli, Ceramelli e Pallanti. I bomber aretini subito in evidenza

Le formazioni aretine tra Eccellenza e Promozione devono ancora alzare i giri, ma Nico Bastianelli, Alex Ceramelli e Riccardo Pallanti hanno già rotto il ghiaccio. Tre attaccanti diversi, con storie diverse ma lo stesso feeling con il gol...

Pallanti_Ceramelli_Bastianelli

Le formazioni aretine tra Eccellenza e Promozione devono ancora alzare i giri, ma Nico Bastianelli, Alex Ceramelli e Riccardo Pallanti hanno già rotto il ghiaccio. Tre attaccanti diversi, con storie diverse ma lo stesso feeling con il gol.

Nico Bastianelli premiato al Gran Galà dei Dilettanti 2015

Nico Bastianelli (classe 1990) ad esempio è uno di quegli attaccanti partiti dal basso. Basso per modo di dire perché giocare in Prima ad Alberoro non è facile con il calore dei tifosi rossoblù pronto a spingerti ma che può essere anche un peso. Titolo di capocannoniere in Prima, il passaggio a Chiusi tra Promozione ed Eccellenza. Terminata l'esperienza senese con 16 reti il desiderio di tornare in Eccellenza e il sì all'offerta del Valdarno. Risultato? Gol da favola in Coppa nel ritorno con la Bucinese, quattro reti in campionato in tre turni e primo posto per il Valdarno.

Il consigliere regionale Tralci e Ceramelli del Soci

Alex Ceramelli (1997) è il più giovane bomber sul podio. Lo scorso anno con 27 reti trascinò il Soci Casentino in Promozione. "Vorrei cancellare la retrocessione" aveva detto Ceramelli, uno che è diventato campione d'Italia al Torneo delle Regioni. Promessa mantenuta. La maglia del Soci diventa una seconda pelle. Già perché nonostante l'interesse da categoria superiore - si era parlato di Sangio e Montevarchi - alla fine è rimasto. Salire ancora con il Soci non è un sogno. Una doppietta siglata al Cortona nel secondo turno per i primi 3 punti in campionato. Due gol per tenere il passo delle prime della classe.

Riccardo Pallanti

Riccardo Pallanti (1987) ovvero il bomber del Subbiano di Laurenzi. Dopo l'esperienza con il Chiusi (in tandem con Bastianelli) il ritorno a Subbiano. Un attaccante da doppia cifra, il bomber più esperto dei tre e di quelli a disposizione di Laurenzi. Suo il gol su rigore che ha permesso di espugnare il campo dell'Audax Rufina. Suo il gol sempre dagli 11 metri, ma inutile, contro la Castelnuovese. Due reti in 180' che potrebbero essere un segnale decisamente incoraggiante per mettersi alle spalle una stagione difficile come quella2017/2018.

Twitter @MatteoMarzotti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bastianelli, Ceramelli e Pallanti. I bomber aretini subito in evidenza

ArezzoNotizie è in caricamento