Sport

Arriva il Pontedera, a febbraio nell'ora più buia quell'abbraccio tra granata e amaranto

Arezzo e Pontedera si trovano nuovamente di fronte a distanza di quasi otto mesi. L'ultimo precedente è quello del 18 febbraio 2018. La partita, come tutte quelle disputate a Pontedera, fu nel segno di Lauro Minghelli. Qui l'ex amaranto disputò la...

pontedera-arezzo-6

Arezzo e Pontedera si trovano nuovamente di fronte a distanza di quasi otto mesi. L'ultimo precedente è quello del 18 febbraio 2018. La partita, come tutte quelle disputate a Pontedera, fu nel segno di Lauro Minghelli. Qui l'ex amaranto disputò la sua ultima partita prima di doversi arrendere alla Sla, ma non solo. Lauro Minghelli si spense il 15 febbraio 2014. A pochi giorni dall'anniversario della scomparsa del giocatore i tifosi amaranto arrivarono a Pontedera anche per ricordare Lauro. A loro si unirono i tifosi del Pontedera. I tifosi granata nel loro settore, adiacente a quello ospiti, mostrarono uno striscione con scritto "Lauro vive". E proprio quello striscione passò di mano in mano fino ad essere esposto nel settore ospiti con un lungo applauso in sottofondo.

Un abbraccio significativo con quel Pontedera oltre la rivalità agonistica. Al triplice fischio finale la curva sud Lauro Minghelli intonò l'inno dell'Arezzo, la squadra si presentò sotto il settore ospiti. Partirono applausi reciproci mentre le maglie venivano lanciate ai tifosi. Poteva sembrare un congedo, invece fu solo una tappa della "battaglia totale". In tribuna erano presenti il sindaco Ghinelli, il consigliere comunale Bertini. Era l'ora più buia dove la rabbia superava la speranza di salvezza.

In sala stampa Pavanel sottolineò anche che i dirigenti e i giocatori del Pontedera avevano invitato gli amaranto a fermarsi a cena insieme a loro. L'Arezzo ringraziò ma preferì rimettersi subito in viaggio visto che a Pontedera squadra e staff erano andati con mezzi propri.

Lunedì i granata saranno di scena al Comunale e sarà difficile non pensare anche a quella fredda, ma calorosa, domenica di febbraio.

Articoli correlati:

Pagliacci, dignità e lacrime. L'abbraccio tra squadra e tifosi, come se fosse un saluto

Foto copertina e fotogallery Elia Cencini

Twitter @MatteoMarzotti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva il Pontedera, a febbraio nell'ora più buia quell'abbraccio tra granata e amaranto

ArezzoNotizie è in caricamento