Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Piacenza prende i tre punti, l'Arezzo gli applausi (1-2). Un rigore dopo 2' spiana la strada agli ospiti

Pavanel conferma il 3-5-2 visto a Pistoia con l'unica variante di Benucci mezzala e D'Ursi esterno. 4-3-3 per Franzini che schiera Corradi in mediana, ex della partita insieme a Edoardo Masciangelo. Inizia male la prima partita casalinga...

Pavanel conferma il 3-5-2 visto a Pistoia con l'unica variante di Benucci mezzala e D'Ursi esterno. 4-3-3 per Franzini che schiera Corradi in mediana, ex della partita insieme a Edoardo Masciangelo.

Inizia male la prima partita casalinga dell'Arezzo nel 2018. Dopo appena 4' il Piacenza passa in vantaggio grazie ad un calcio di rigore realizzato da Corazza. Il numero 11 piacentino era stato atterrato in area da una sospetta trattenuta di Luciani. Lo stesso numero 11 s'incarica della battuta dagli undici metri e con un tiro centrale batte Perisan.

L'Arezzo risponde al 9' e al 16'. Prima con un destro di Foglia respinto dalla difesa piacentina e poi con una bella incursione di Luciani dalla destra. Il numero 16 amaranto riesce ad infilarsi velocemente all'interno dell'area avversaria e a servire al centro per Cutolo: il numero 10 si gira bene con il destro al volo ma non riesce ad inquadrare la porta.

L'Arezzo si mantiene costantemente in avanti alla ricerca del pareggio. Al 21' Cutolo dalla sinistra serve al centro per Moscardelli: il capitano amaranto ci prova in semirovesciata, ma la palla termina fuori. Appena 2' dopo ancora Cutolo, che questa volta riesce ad inserirsi per vie centrali e con il sinistro dal limite sfiora il palo alla destra di Fumagalli.

Il Piacenza raddoppia al 36', quando i ritmi della partita sembravano al punto più basso. L'Arezzo si fa sorprendere da una ripartenza orchestrata bene sulla destra da Pesenti lanciato in profondità da Di Molfetta. Una volta arrivato sul fondo, dalla destra, il numero 7 crossa in mezzo: troppo facile per l'ex amaranto Mattia Corradi spingere la palla in rete.

Amaranto vicini alla rete del 1-2 al 40', quando sugli sviluppi di un corner il numero 6 piacentino Silva respinge sulla linea una palla destinata in rete.

La ripresa si apre con gli ospiti in avanti al 5'. Corazza sfiora il 3-0 dopo aver raccolto una sponda di testa in area sugli sviluppi di un calcio d'angolo: la palla termina di poco alla sinistra della porta difesa da Perisan.

L'Arezzo risponde con orgoglio, trascinata dal suo capitano Davide Moscardelli. Il numero 9 amaranto al 6' controlla di testa un cross proveniente dalla trequarti, ma il suo sinistro al volo termina alto. Passano 2' e Moscardelli ci prova con un sinistro potente, ma troppo centrale. Sulla ribattuta, contatto sospetto in area di rigore piacentina con Moscardelli a terra, ma l'arbitro fa proseguire.

Al 27' l'Arezzo accorcia le distanze con il solito Moscardelli, che dal dischetto non sbaglia. Rigore assegnato in favore degli amaranto dopo che Sabatino era stato atterrato in area da un difensore piacentino. Non passano nemmeno 3' e Moscardelli si ritrova tra i piedi la palla del pareggio: il suo sinistro da distanza ravvicinata viene sporcato da un difensore ospite e sfiora il palo alla destra di Fumagalli.

I 20 minuti finali non bastano all'Arezzo per acciuffare un pareggio che, tutto sommato, sarebbe stato il risultato più giusto. Nessuna vera parata da segnalare da parte del portiere ospite Fumagalli. L'Arezzo esce così sconfitta dal Comunale nella sua prima partita casalinga del 2018.

AREZZO (3-5-2): 22 Perisan; 13 Muscat (34' st 14 Ferrario), 5 Varga, 4 Sabatino; 16 Luciani, 8 Foglia (23' st 20 Cenetti), 18 De Feudis, 21 Benucci (10' st 32 Regolanti), 17 D'Ursi (1' st 29 Campagna); 10 Cutolo, 9 Moscardelli.

A disposizione: 1 Ferrari, 2 Talarico, 11 Cellini, 19 Di Nardo, 23 Criscuolo, 25 Della Giovanna, 26 Franchetti, 30 Semprini.

Allenatore: Massimo Pavanel.

Indisponibili: 3 Mazzarani. Diffidati: 18 De Feudis. PIACENZA (4-3-3): 1 Fumagalli; 3 Mora (19' st 2 Di Cecco), 6 Silva, 4 Pergreffi, 5 Masciangelo; 24 Segre, 20 Taugordeau, 14 Corradi (31' st 26 Scaccabarozzi); 19 Di Molfetta (8' st 18 Della Latta), 7 Pesenti (31' st 9 Romero), 11 Corazza (19' st 23 Morosini).

A disposizione: 12 Basile, 22 Lanzano, 13 Bini, 17 Masullo, 21 Castellana, 25 Zecca.

Allenatore: Arnaldo Franzini.

ARBITRO: Gianpiero Miele di Nola (Francesco D'Apice di Castellammare di Stabia - Michele Somma di Castellammare di Stabia).

RETI: 4' pt Corazza (rig.), 36' pt Corradi, 27' st Moscardelli (rig.).

Note – Recupero: ' + 5'. Angoli: . Ammoniti: 8' st De Feudis, 10' st Mora, 11' st Cutolo.

Serie C girone A 23° giornata

Cuneo - Giana Erminio 1-1

Livorno - Alessandria 0-1

Monza - Lucchese 1-0

Olbia - Carrarese 1-1

Pontedera - Arzachena 0-2

Pro Piacenza - Pistoiese 1-0

Siena - Gavorrano ore 18:30.

Viterbese - Pisa ore 18:30.

Riposa: Prato. Articoli correlati:

La classifica del girone A

Le pagelle di Arezzo-Piacenza

La fotogallery dell'incontro

Pavanel: "Cutolo in campo dal primo minuto" VIDEO

Si parla di

Video popolari

Il Piacenza prende i tre punti, l'Arezzo gli applausi (1-2). Un rigore dopo 2' spiana la strada agli ospiti

ArezzoNotizie è in caricamento