Lunedì, 27 Settembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora un pari beffa per l'Arezzo. Apre Moscardelli, bis di Yamga, segna anche Arcidiacono ma la Giana fa 3-3

Sottili cambia ancora l'undici titolare alla terza partita in sette giorni. Al centro della difesa torna Ferrario mentre a centrocampo De Feudis va in mediana con Cenetti e Foglia. Sugli esterni ecco Bearzotti e Yamga con Arcidiacono alle spalle...

Sottili cambia ancora l'undici titolare alla terza partita in sette giorni. Al centro della difesa torna Ferrario mentre a centrocampo De Feudis va in mediana con Cenetti e Foglia. Sugli esterni ecco Bearzotti e Yamga con Arcidiacono alle spalle di Moscardelli in attacco.

Tutto confermato in casa Giana Erminio. Albè sceglie il 3-4-1-2 con la formazione tipo. La prima emozione arriva dopo nemmeno 30''. Yamga va via sulla sinistra e mette al centro, batti e ribatti al limite dell'area piccola con Moscardelli anticipato in extremis. La Giana risponde in contropiede con Gullit che manda al tiro Pinardi dal limite: tiro forte ma pallone che termina a lato. Al 15' esatto l'attenzione è tutta sulla Curva Sud. "Moscardelli e Curva Sud, qua la mano" recita lo striscione della Minghelli verso il capitano dopo il rinnovo di contratto firmato in settimana. Intanto Sottili perde Ferrario per infortunio e al suo posto, non avendo difensori centrali in panchina, inserisce Corradi facendo scalare Cenetti al centro della difesa. A scuotere gli animi ci pensa Foglia al 25': controllo e tiro dal limite centrando il palo alla sinistra di Viotti.

Passano tre minuti ed ecco il gol. Ci pensa sempre il capitano sul suggerimento di Foglia a mettere in rete in scivolata dal limite dell'area piccola. Per Moscardelli è il 16esimo gol stagionale, il terzo consecutivo al Comunale. L'Arezzo, seppur incerottato in difesa, tiene botta ed ecco al 33' il contropiede che vale il raddoppio. Yamga fa tutto da solo, evita due avversari, entra in area e batte Viotti sotto la Sud per il 2-0. Albè scuote la Giana che al rientro in campo chiude l'Arezzo. Borra ci mette una pezza mandando sul fondo il tiro insidioso di Iovine ma non può nulla sul corner seguente quando Bonalumi di testa salta più in alto di tutti firmando il 2-1. L'Arezzo sbanda ma non resta in carreggiata e al 55' cala il tris con Arcidiacono. Il 28enne catanese arriva a tu per tu con Viotti e non sbaglia. E' il primo gol con la maglia dell'Arezzo e la corsa sotto la tribuna è più che giustificata. La Giana non demorde. Al 64' ci pensa Bruno a tenere in vita i suoi ribandendo in rete il tiro che gli era respinto in precedenza da Muscat. Gli amaranto provano ad addormentare la partita anche se al 74' vanno vicini al poker con Carradi che manda Bearzotti all'uno contro uno con Viotti trovando solo il calcio d'angolo. C'è da tenere botta fino alla fine con gli amaranto che spendono alcuni cartellini gialli tra i cui quello di Foglia che salterà la sfida di giovedì a Tivoli contro la Lupa Roma.

Partita finita? Neanche per sogno. Come già accaduto con il Pontedera ecco che all'87' si consuma la beffa. Pinardi raccoglie l'invito della difesa amaranto e dal limite dell'area piazza la palla nell'angolino per il 3-3.

Secondo "pari beffa" per il cavallino che non riescono a tenere il vantaggio acquisito.

AREZZO (3-5-1-1): 22 Borra; 2 Muscat, 31 Ferrario (19' st 7 Corradi), 3 Sabatino; 21 Bearzotti (40' st 24 Rosseti), 20 Cenetti, 13 De Feudis, 8 Foglia, 17 Yamga; 25 Arcidiacono (24' st 5 Masciangelo); 9 Moscardelli.

A disposizione: 12 Garbinesi, 26 Farelli, 10 Erpen, 15 D’Ursi, 18 Polidori, 23 Luciani L.

Diffidati: Cenetti, De Feudis, Foglia, Moscardelli, Solini. Indisponibili: Barison, Benassi, Demba, Grossi, Luciani A., Solini.

Allenatore: Stefano Sottili. GIANA ERMINIO (3-4-1-2): 22 Viotti; 2 Perico (14' st 10 Perna), 24 Montesano (37' st 8 Biraghi), 15 Bonalumi; 13 Iovine, 5 Pinardi, 6 Marotta, 11 Augello; 4 Chiarello (29' st 25 Ferrari); 16 Gullit, 9 Bruno.

A disposizione: 1 Sanchez, 12 Capaccio, 7 Pinto, 17 Greselin, 18 Appiah, 19 Rocchi, 20 Capano, 23 Sosio.

Allenatore: Cesare Albè.

ARBITRO: Giacomo Camplone di Pescara (Andrea Zanetti di Portogruaro - Luca Spreafico di Lecco).

RETI: pt 28' Moscardelli, 33' Yamga; st 2' Bonalumi, 10' Arcidiacono, 19' Bruno, 42' Pinardi.

Note - Spettatori: 2mila circa. Recupero: 2' + 3'. Angoli: 2-3. Ammoniti: pt 22' Marotta; st 15' Iovine, 18' Corradi, 34' Foglia, 38' Muscat.

Lega Pro girone A 34° giornata

Cremonese - Lupa Roma 1-0.

Racing Roma - Olbia 2-1.

Siena - Renate 0-1.

Como - Tuttocuoio 1-0.

Alessandria - Prato 2-2.

Carrarese - Viterbese 1-1.

Pontedera - Livorno 0-0.

Piacenza - Pro Piacenza 4-0.

Pistoiese - Lucchese 1-1. Articoli correlati:

La classifica

La fotogallery

La stretta di mano con Moscardelli, credibilità e tenuta atletica

Twitter @MatteoMarzotti
Si parla di

Video popolari

Ancora un pari beffa per l'Arezzo. Apre Moscardelli, bis di Yamga, segna anche Arcidiacono ma la Giana fa 3-3

ArezzoNotizie è in caricamento