Sport

Passi in avanti per l'Arezzo, Empoli fermato (1-1). Gran gol di Cutolo

Segnali incoraggianti dopo la prova "orribile" di Trestina. L'Arezzo tiene testa all'Empoli e alla fine meriterebbe qualcosa più del pari. In campo non c'è Manuel Pasqual, il giocatore più atteso di un'amichevole giocata davanti a pochi intimi...

arezzo empoli42

Segnali incoraggianti dopo la prova "orribile" di Trestina. L'Arezzo tiene testa all'Empoli e alla fine meriterebbe qualcosa più del pari.

In campo non c'è Manuel Pasqual, il giocatore più atteso di un'amichevole giocata davanti a pochi intimi. L'ex amaranto deve assistere dalla panchina alla sfida tra Arezzo ed Empoli. Durante l'intervallo però ecco l'omaggio della tifoseria amaranto e del Museo.

Dal Canto per l'occasione si affida al 4-3-3 provando davanti alla difesa Basit. Novità in attacco dove Bruschi prende il posto di Belloni fermatosi dopo un problema fisico avvertito in allenamento. Il tridente vede Persano al centro con alle sue spalle Bruschi e Cutolo. Dall'altra parte ecco il 4-3-3 disegnato da Andreazzoli.

Partita per pochi intimi al Comunale, complice anche l'orario del calcio d'inizio (ore 18). Gli ospiti passano dopo soli 8' con Caputo che dagli undici metri batte Pelagotti. Il rigore era stato concesso per un contrasto in area tra Pinto e il capitano azzurro. L'Arezzo reagisce: Cutolo appoggia a Persano, anticipato sul più bello. Ci prova allora Serrotti che da posizione defilata trova la deviazione di Provedel in angolo. Gli amaranto crescono e fatta eccezione per un'occasione capitata sui piedi di Traore tengono in allerta la retroguardia ospite. Persano, Bruschi e Cutolo vengono serviti con maggiore frequenza rispetto alle precedenti uscite e alla mezz'ora ecco il pareggio. Serrotti appoggia a Cutolo che da fuori area batte di sinistro Provedel. Prima dell'intervallo Ucan ha l'occasione del raddoppio ma l'Arezzo si salva grazie al palo.

Cambia interpreti l'Empoli ad inizio ripresa, non l'Arezzo che costruisce occasioni e strappa applausi sotto la sud. Tra i più attivi c'è Serrotti che sfiora il raddoppio alla mezz'orra con un colpo di testa, ma anche Cutolo e Persano senza dimenticare Basit che in mediana cerca di tamponare dove può in fase di non possesso.

Termina in parità tra gli applausi per un Arezzo che ha mostrato passi in avanti.

AREZZO (4-3-2-1): 22 Pelagotti; 16 Luciani, 36 Pelagatti, 26 Pinto, 32 Sala; 8 Foglia, 30 Basit (39' st 29 Tassi), 11 Serrotti (32' st 4 Buglio); 27 Bruschi (44' st 28 Keqi), 10 Cutolo (35' st 9 Brunori); 19 Persano.

A disposizione: 1 Melgrati, 12 Ubirti, 2 Zappella, 3 Varutti, 14 Danese, 33 Borghini, 34 Sbarzella.

Indisponibili: 5 Mosti, 6 Fracassini, 7 Zini, 15 Nije, 17 Salifu, 21 Benucci, 23 Stefanec, 24 Burzigotti, 25 Choe, 35 Belloni.

Fuori lista: 13 Belvisi, Cenetti.

Allenatore: Alessandro Dal Canto.

EMPOLI (4-3-3): 1 Provedel (1' st 99 Fulignati); 2 Di Lorenzo (1' st 33 Ricchi), 29 Marcjanik, 26 Silvestre (1' st 5 Matteucci), 27 Untersee (32' st 7 Becagli); 10 Bennacer, 4 Brighi (22' st 19 Perretta), 8 Traore (42' pt 17 Lollo); 48 Ucan (39' st 66 Adan); 20 La Gumina (1' st 6 Montaperto), 11 Caputo (1' st 32 Balde).

A disposizione: 21 Terracciano.

Allenatore: Aurelio Andreazzoli.

ARBITRO: Marco Ricci di Firenze (Marco Leoncini di Lucca - Lorenzo Colasanti di Grosseto)

RETI: pt 8' Caputo rig, 33' Cutolo.

Note - Spettatori: 400 circa. Recupero: 0' + '. Ammoniti: st 13' Basit. Twitter @MatteoMarzotti @NicolaBrandini

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passi in avanti per l'Arezzo, Empoli fermato (1-1). Gran gol di Cutolo

ArezzoNotizie è in caricamento