Mercoledì, 22 Settembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arezzo eliminato dai playoff. Squadra e allenatore contestati dai tifosi

La contestazione iniziata nel momento in cui il signor Francesco Guccini ha sancito la fine delle ostilità e poi proseguita fin dopo la mezzanotte. L'Arezzo e la Lucchese sono rimaste all'interno del piazzale tra il cancello principale e lo stadio...

La contestazione iniziata nel momento in cui il signor Francesco Guccini ha sancito la fine delle ostilità e poi proseguita fin dopo la mezzanotte. L'Arezzo e la Lucchese sono rimaste all'interno del piazzale tra il cancello principale e lo stadio fino a quando non è arrivato l'ok da parte delle forze dell'ordine.

I primi a finire sul banco degli imputati sono stati il vice presidente Riccioli e il diesse Gemmi. I due dirigenti sono stati i primi a varcare il cancello dello stadio per incontrare i tifosi che si erano fermati nel piazzale Lorentini.

Nel frattempo anche il capitano Davide Moscardelli raggiungeva il cancello per parlare con i supporters amaranto. Un confronto c'è stato, all'interno della sala stampa del "Città di Arezzo" tra Moscardelli e una rappresentanza dei tifosi.

Circa 20' di confronto. I tifosi sono poi tornati nel piazzale mentre la squadra, lasciati gli spogliatoi, si preparava ad uscire dall'impianto. L'ok delle forze dell'ordine non è arrivato. Ecco allora una lunga attesa da parte dell'Arezzo e della Lucchese nel parcheggio interno dell'impianto sportivo.

Solo verso mezzanotte la Lucchese e il patron amaranto Mauro Ferretti sono potuti uscire dal cancello principale. I rossoneri hanno ricevuto anche un timido applauso.

Per la squadra è stato necessario attendere ancora un po'. Il disappunto dei tifosi amaranto è tornato a farsi sentire ancora una volta quando giocatori e staff tecnico hanno provato a lasciare lo stadio. Tra i più bersagliati anche mister Sottili. Erano passati circa 20' dopo la mezzanotte quando le forze dell'ordine hanno disposto i propri mezzi, insieme a quelli dei vigili del fuoco, formando un cordone di sicurezza. Solo dopo aver realizzato una sorta di filtraggio tra il piazzale e il parcheggio i giocatori hanno potuto lasciare il Comunale.

Articoli correlati:

L'Arezzo fa harakiri: apre Moscardelli, la Lucchese ribalta l'incontro in 10' (1-2) Twitter @MatteoMarzotti
Si parla di

Video popolari

Arezzo eliminato dai playoff. Squadra e allenatore contestati dai tifosi

ArezzoNotizie è in caricamento