Il Tennis Giotto in finale al Lemon Bowl con Lorenzo De Vizia

Il giovane tennista è stato protagonista nell’Under12 del prestigioso torneo internazionale di Roma. Una seconda finale è arrivata all’Open Internazionale di Boulogne-Billancourt con Raffaele Ciurnelli

Il Tennis Giotto raggiunge una finale al Lemon Bowl con Lorenzo De Vizia. Il tennista, nato nel 2008, è stato tra i grandi protagonisti dello storico torneo internazionale che ha visto quasi mille atleti sfidarsi a Roma nelle varie categorie maschili e femminili dall’Under10 all’Under14, con la presenza di alcuni dei più promettenti giovani dall’Italia e dall’estero. Testa di serie n.2, De Vizia ha giocato nell’Under12 e ha vinto quattro incontri senza perdere nemmeno un set con cui ha meritato l’accesso alla finalissima dove ha incontrato Antonio Marigliano dell’Atheneo Tennis Club di Napoli. L’atto decisivo ha registrato un bell’avvio dell’aretino che si è imposto nel primo set per 6-4, ma l’avversario ha prima pareggiato i conti con un nuovo 6-4 nel secondo set e poi ha centrato il successo con un 6-0 nel terzo set. Questo bell’avvio di stagione ha rappresentato una positiva conferma per De Vizia che, dopo aver vinto il master dello Junior Next Gen Italia nel 2018 e il titolo italiano nel doppio Under11 insieme a Raffaele Ciurnelli nel 2019, ha dimostrato al Lemon Bowl di essere competitivo anche a livello internazionale.

Il Tennis Giotto era presente al torneo romano anche con Pietro Bramanti che, al debutto nella manifestazione, ha vinto il match inaugurale contro un avversario di Malta ed è arrivato fino agli ottavi di finale dell’Under10, ma particolarmente positiva è risultata anche la prova di Gianmarco Cartocci che ha trionfato in tre incontri nelle qualificazioni ed ha meritato l’accesso tra i migliori del tabellone principale dell’Under12. A completare la squadra aretina al Lemon Bowl è stata Camilla Farsetti che si è fermata al primo turno dell’Under12.
Le soddisfazioni di inizio anno sono arrivate anche dall’estero, con la bella prestazione di Ciurnelli all’Open Internazionale di Boulogne-Billancourt in Francia dove è stato convocato dal tecnico federale Luca Sbrascini per scendere in campo nell’Under12 con la maglia azzurra del Team Italia. Campione toscano e vicecampione italiano in carica, il tennista del Giotto ha perso il primo turno del tabellone principale ed è stato così inserito nel torneo di consolazione dove ha trionfato in tre incontri, è approdato in finale e si è arreso solo al tie break del terzo set di un combattuto match contro il francese Clement Haehnel. Un ulteriore successo è arrivato nel doppio dove Ciurnelli, in coppia con Noah Canonico del Tennis Club Aosta, è approdato ai quarti di finale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il 2020 si è aperto con due belle finali raggiunte al Lemon Bowl e all’Open di Boulogne-Billancourt - commenta Jacopo Bramanti, direttore generale del Tennis Giotto, - che hanno confermato il potenziale di De Vizia e Ciurnelli con cui nel 2019 abbiamo conquistato un titolo italiano. Il torneo di Roma, inoltre, ci ha regalato grandi soddisfazioni per le belle prove dell’intero gruppo dei nostri ragazzi che hanno ben figurato in un contesto di altissimo livello e contro alcuni dei migliori giovani d’Italia, assecondando le nostre ambizioni per un nuovo anno dove continuare ad inseguire grandi risultati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento