rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Altri Sport Capolona

"Strenght Endurance" sesta edizione: il resoconto della giornata

La manifestazione sportiva è stata caratterizzata da circuiti ad ostacoli come arrampicata, equilibrio sui tronchi, box intrecciato, passo del leopardo, trave, scaletta, trasporto pneumatici e ribaltamento pneumatico in cui gli atleti con il proprio corpo dovevano superare nel minor tempo possibile e con pochi errori

Sabato 16 ottobre si è svolta alla palestra di Capolona la sesta edizione dell’evento, organizzato dall’ Ssd. Arl. Fit&Fight in collaborazione con Coach Valdasio (Nicola Valdarnini), “Strenght Endurance”.

La manifestazione sportiva è stata caratterizzata da circuiti ad ostacoli come arrampicata, equilibrio sui tronchi, box intrecciato, passo del leopardo, trave, scaletta, trasporto pneumatici e ribaltamento pneumatico in cui gli atleti con il proprio corpo dovevano superare nel minor tempo possibile e con pochi errori. Abilità fisiche allenate con costanza e percorsi da completare con determinazione, questa è stata la competizione: ha vinto chi è riuscito ad ottenere un miglior risultato complessivo.

Presenti anche le istituzioni del paese: il sindaco del Comune di Capolona Mario Francesconi, l’sssessore allo Sport Gianluca Norcini e il Centro Sportivo Italiano di Arezzo con Lorenzo Bernardini e i suoi assistenti.

Hanno partecipato alla giornata più di 80 atleti, uomini e donne, e anche quella dedicata ai bambini, in molti presenti. Proprio per questi ultimi sono stati premiati: Mohammed Puggiolini, Giulio Palumbo e Ludovico Adani, rispettivamente come primo, secondo e terzo. Tra le donne, la prima posizione è andata a Manuela Innocenti, seguono Giusy Dafuso e Laura Ceccolini; mentre per gli uomini prima piazza per Giancarlo Gerano, poi Valerio Scascau e Anton Torres.

Così Nicola Valdarnini, co-organizzatore dell’evento insieme alla palestra Fit&Fight: "Siamo molto soddisfatti per come si è sviluppata la sesta edizione di “Strenght Endurance”, c’è stato quel clima di divertimento oltre allo sportivo sportivo. I partecipanti si sono impegnati individualmente e hanno dato il massimo, per cui a loro vanno i miei più sentiti complimenti. Un grazie anche agli sponsor che ci hanno dato una grande mano a creare l’evento, sono stati una parte molto importante; ringrazio anche le scuole che si sono unite e hanno portato i ragazzi a fare questo tipo di esperienze e lo staff, eccezionale, che insieme a noi è già proiettato per la settimana edizione della manifestazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Strenght Endurance" sesta edizione: il resoconto della giornata

ArezzoNotizie è in caricamento