Altri Sport

Sport, alimentazione e psicologia nel rinnovato fitness in acqua

Mercoledì 14 novembre prenderà il via il nuovo ciclo di lezioni del palazzetto del nuoto di Arezzo

Attività sportiva, corretta alimentazione e psicologia si uniscono nei nuovi corsi di fitness in acqua del palazzetto del nuoto di Arezzo. Le lezioni, al via da mercoledì 14 novembre, si presentano fortemente rinnovate e con un taglio multidisciplinare dovuto dalla collaborazione tra tanti professionisti che uniranno le rispettive competenze per contribuire al benessere degli atleti.

I tradizionali allenamenti in vasca potranno essere affiancati dai consigli della nutrizionista Benedetta Bertuccini per acquisire corrette abitudini per perdere peso e mangiar bene, e da momenti di incontro con lo psicologo Diego Polani che in passato ha seguito le squadre delle nazionali della Federazione Italiana Nuoto e che si occuperà del potenziamento mentale-emotivo nella vita quotidiana (come smettere di fumare, come gestire gli impegni, come arginare lo stress…).

Chimera Nuoto - Fitness in acqua (3)-2

Il perno, ovviamente, resterà la pratica sportiva che sarà strutturata su un variegato programma di discipline che, rivolte a uomini e donne a partire dai sedici anni, propone tante attività diversificate a seconda dell’intensità, delle metodologie di allenamento, della tipologia di esercizi, dell’altezza della piscina, delle zone del corpo interessate e degli attrezzi utilizzati. Dai corsi più soft e tradizionali come l’AcquaGym a corpo libero e la Ginnastica Dolce adatta per chi ha problemi di mobilità, ad esempio, è possibile arrivare a discipline più intense come l’AquaCircuit che si sviluppa attraverso percorsi tra corpo libero, piccoli attrezzi e grandi attrezzi (bike, tapeis roulant e tappeti acquatici). Tra le attività più innovative rientrano invece il GymBike che alterna l’utilizzo in acqua delle biciclette e la ginnastica tradizionale, e l’Idrokinesi tenuta dal massofisioterapista casentinese Emanuele Cherubini per sfruttare le caratteristiche dell’ambiente acquatico per trattare deficit muscolari, riacquistare movimenti articolari, recuperare da un trauma o da un intervento. Questa varietà rende il fitness uno sport adatto per ogni età e ogni massa corporea, anche per chi non sa nuotare, con le caratteristiche dell’ambiente acquatico che lo rendono privo di traumi, che favoriscono un immediato recupero dalla fatica e che permettono di scaricare le tensioni della giornata. Un programma specifico, inoltre, sarà rivolto alle future mamme e alle neomamme, con la ginnastica per gestanti pre e post partum che permette di continuare a fare attività fisica in un ambiente adatto per preparare il corpo al parto e per riabilitarne poi tutte le funzioni.

«L’obiettivo - commenta Marco Magara, direttore sportivo della Chimera Nuoto, - è di fornire agli atleti tutti gli strumenti per stare in salute e perseguire il benessere psicofisico, con professionisti di vari settori a loro disposizione presso il palazzetto del nuoto. Con queste novità, il fitness in acqua può essere accompagnato anche da percorsi individuali, che si sommano all’elemento sociale garantito dall’allenarsi in gruppo e dallo stare con altre persone».

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport, alimentazione e psicologia nel rinnovato fitness in acqua

ArezzoNotizie è in caricamento